COME INGROSSARE IL PENE

di

Un lettore chiede delucidazioni sulle tecniche di intervento sul pene, grazie alle quali si può lavorare sulla grossezza e, in parte, sulla lunghezza.

2988 0

Sono un ragazzo di 28 anni,da circa un anno uso uno sviluippatore a pompa:da 15cm. sono arrivato a 18cm.,ma ho perso cm. nel diametro.Vorrei sapere se è possibile riacquistare i cm. persi e se ci sono delle tecniche particolari,se devo smettere di utilizzare lo sviluppatore e se c’e’ qualcosa di più efficace.Sta diventando un vero complesso,mi vergogno anche di farmi vedere nudo.La ringrazio e a presto.

Le tecniche di estensione e/o espansione sono largamente usate con successo nella chirurgia plastica ricostruttiva della cute in caso di ustioni, ricostruzione mammaria,calvizie, cicatrici etc.., il pene è un organo complesso costituito non solo da cute, ma anche dai corpi cavernosi,dal corpo spongioso che contiene l’uretra e dal glande. Queste strutture in virtù della loro costituzione anatomica mal si prestano ad essere estese,e la dove si tenti comunque l’estensione, il guadagno in lunghezza sarà effimero ed a spese della larghezza.

Non bisogna sottovalutare i rischi di danneggiamento di tutte le componenti del pene connessi ad una simile pratica. Esistono tecniche chirurgiche di aumento della lunghezza del pene, che consistono nella sezione del legamento sospensore del pene,il guadagno è di due-tre cm. vi sono però rischi di danno vascolare e nervoso, in più viene penalizzata l’erezione, in quanto questa non sarà ad angolo acuto con la parete addominale, bensi’ ad angolo retto.

Segue di regola un lipofilling,cioè un impianto di grasso del paziente per incrementare la larghezza,questo grasso va incontro a riassorbimento e/o incistamento.

Al fine di impedire la riunione del legamento sospensore, il pene viene sottoposto a leggera estensione per molte ore al giorno per circa due mesi.

Si tratta in conclusione di una procedura complicata ,non priva di rischi e dai risultati incerti.

Fortunatamente esiste la possibilita’ di aumentare i volumi (larghezza e lunghezza) del pene con grande margine di sicurezza utilizzando un filler (formacryl) di nuova generazione, perfettamente biocompatibile, permanente, facilmente rimovibile, non riconoscibile al tatto, non allergizzante.

Se eseguito con tecnica rigorosa l’impianto comporta minimi fastidi e complicanze.

Consiglio di interrompere la pratica di estensione, credo che questa nuova tecnica risolverà il problema in breve tempo.

Distinti saluti

Dott.Luigi Catania – Direttore di Forum estetico – Socio della Società di Chirurgia Estetica Italiana

di Forum Estetico

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...