DIETE 2: LOTTA AI CARBOIDRATI

di

Si può dimagrire rapidemente curando la salute?

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Se avete domande da porre sull’argomento scrivete a esperto@gay.it, specificando nell’oggetto ‘alimentazione e integratori’.

Bene. Riprendiamo il discorso da dove l’avevamo interrotto. Una delle obiezioni che più comunemente viene rivolta alle diete iperproteiche ed iperlipidiche dette anche comunemente LOW CARB è quella di provocare uno stato chiamato Ketosi.

Cerchiamo di analizzare più a fondo questo fenomeno.

Il termine "Ketosi", se applicato a soggetti sani che seguono una dieta di questo tipo, è in realtà l’abbreviazione di un termine diverso che più correttamente individua questo stato. Il termine a cui mi riferisco è "Ketosi/Lipolisi". Il termine Lipolisi è l’effetto che tutti coloro che vogliono perdere peso devono ricercare, identifica quel processo attraverso il quale l’organismo utilizza i grassi per produrre energia. Il grasso viene scomposto in glicerolo ed acidi grassi liberi che a loro volta vengono scomposti in una coppia di composti di carbonio chiamati "Corpi Ketonici" che rilasciano una nuova molecola di acidi grassi liberi, ma con una catena più corta legati ai due frammenti di carbonio che entrano nel processo energetico che utilizza il grasso come combustibile energetico; appunto la Lipolisi.

Di conseguenza non esiste lipolisi senza ketosi e non esiste ketosi senza lipolisi.

Così come l’acido lattico è una delle sostanze di scarto del metabolismo glucidico (Glucolisi), così i ketoni sono la sostanza di scarto del metabolismo lipidico. Non esiste perdita di grasso (e sottolineo questo concetto), senza la formazione di ketoni. Allora per quale motivo, se la natura ci ha offerto questo meraviglioso meccanismo, alcuni medici parlano di pericolo derivante dalla ketosi. Probabilmente la confusione nasce dal fatto che esiste effettivamente uno stato di ketosi pericoloso, ma si riferisce alla ketosi acida dei diabetici o ketoacidosi. Questa condizione è assolutamente differente da quella indotta da una dieta iperlipidica ipoglucidica come la dieta Atkins o come molte altre diete low carb. Infatti nella ketoacidosi, parliamo di soggetti diabetici che hanno il loro livello di zuccheri nel sangue assolutamente fuori controllo in seguito all’ingestione di carboidrati e non l’esatto opposto di ciò che avviene durante le diete low carb.

Potrei continuare spiegando le differenze fra glicolisi e ketosi e su come funziona la ketosi, ma lo spazio è breve ed il tempo corre. Se gradite saperne di più su questo argomento, scrivete alla redazione di gay.it.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...