I PIACERI DELLA SOLITUDINE

di

Ricette veloci per i single che non vogliono perdere il gusto della tavola.

673 0

Chi vive da solo spesso non dedica la cura necessaria al cibo trasformando il proprio freezer in un semplice contenitore di prodotti congelati e precotti.

Per non perdere l’abitudine ai piaceri della tavola vi indichiamo alcune ricette, veloci e gustose…

RISO CALABRESE

Ingredienti per una persona

riso gr.100

una cucchiaiata colma di cipolla trita

1 cucchiaio olio di oliva

2 cucchiai di pecorino grattugiato

6 cm di salsiccia piccante

mezzo bicchiere di vino rosso

uno spicchio d’aglio

Colorite non oltre il biondo l’aglio intero e la cipolla tritata nell’olio, e quando la cipolla sarà diventata trasparente aggiungete il riso e togliete l’aglio. Dopo una brevissima tostatura aggiungete la salsiccia spellata e sminuzzata nel mixer o sotto la mezzaluna. Quasi subito il vino, e quando sarà evaporato acqua calda a coprire. A cottura ultimata e fuori dal fuoco mantecate col pecorino. Altro pecorino può essere aggiunto a tavola, magari solo come sostituto del sale, se il piatto risultasse troppo dolce.

NODINO DI MAIALE CON LE CILIEGIE

Ingredienti per una persona

un nodino di maiale

vino bianco quanto serve

un cucchiaio di semi di finocchio

una foglia di alloro

una noce di burro

un bicchiere di vino rosso

una decina di ciliegie rosse ben mature

Marinate in un piatto fondo il nodino in vino bianco con un cucchiaio di semi di finocchio e una foglia di alloro. Dopo almeno un’ora toglietelo e mettete la marinatura nel fondo della pentola del vapore, aggiungendo l’acqua necessaria. Quando si sarà formato il vapore mettete nel cestello il nodino, coprite e fate cuocere per mezz’ora. Nel frattempo snocciolate e rompete le ciliegie e gettatele in un padellino sul burro tirato a nocciola chiaro. Aggiungete un bicchiere di vino rosso, un pizzico di sale e fate consumare del tutto, controllando e rimuovendo, e spegnete. Servite il nodino coperto di salsa, senza ripassarlo.

PESCHE ALL’AMARETTO

Ingredienti per una persona

Due pesche di pasta bianca, mature ma poco succose

Qualche amaretto

Un cucchiaio di zucchero

Pochissimo burro

Qualche cucchiaiata di vino rosso

Le pesche debbono essere "spaccarelle", cioè di quelle che lasciano il nocciolo con facilità. Divise a metà si snocciolano e si riempie la cavità con amaretti pestati. Si spruzzano con vino rosso e si spolverano con pochissimo zucchero. Si dispongono con la parte farcita in alto in una teglia imburrata e si mettono a forno medio per una ventina di minuti.

Per ulteriori ricette potete consultare www.mangiarebene.com

di Roberta Rocco

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...