I VACCINI PER L’HIV

di

A che punto è la ricerca del vaccino che risolva il problema Aids?

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Di Giulian Meldrum [traduzione e commento: Simone Marcotullio]

Se avessimo un vaccino contro l’Hiv, il disastro, che è l’AIDS, non continuerebbe a progredire e risulterebbe invece un problema oggettivamente affrontabile. Questo è il principale motivo per cui la ricerca per un vaccino anti-Hiv è importantissima. Esistono tuttavia alcuni quesiti di carattere etico-politico e “strettamente” tecnico relativi alla ricerca sui vaccini contro l’AIDS, che riguardano principalmente l’efficacia (sia terapeutico-curativa e sia – soprattutto – preventiva) e la distribuzione di un eventuale vaccino.

Per superare alcuni di questi scogli è necessario uno sforzo comune sia da parte dei governi, sia delle organizzazioni internazionali a carattere scientifico e sociale, sia delle comunità direttamente coinvolte.

L’articolo che segue ha lo scopo di fare il punto della situazione aggiornata alla conferenza di Durban.

Quello che ancora non è sufficientemente chiaro è come coinvolgere direttamente le comunità: in Brasile – per esempio – la domanda per tentare la sperimentazione di vaccini contro l’Hiv viene dalle organizzazioni. Per tale ragione il loro ruolo è ufficialmente riconosciuto. In altri paesi la situazione non è ancora così chiara. In questi casi organizzazioni internazionali non governative dovrebbero intervenire in maniera incisiva.

Sono state proposte varie tipologie di vaccini con approcci differenti, sperimentati su animali e non. Cerchiamo di esaminare i progetti più significativi.

Innanzitutto: qual è l’iter di un vaccino prima di essere dato a una persona? Come possiamo stabilire se funziona e se inoltre è sicuro?

L’articolo che segue si occupa di alcuni candidati-vaccini sperimentati in Africa. Si tratta di cosiddetti “vaccini inattivi”. Per motivi di sicurezza l’idea di utilizzare vaccini con versioni indebolite del virus dell’Hiv è probabilmente stata abbandonata.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...