INNAMORATO A 16 ANNI

di

"Già ho passato tre anni soffrendo per amore; ora sono pazzo del mio migliore amico, e sono geloso della sua ragazza. Glielo dico!". L'esperto: "Prendi il toro per...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Ciao sono Ale da Genova, ho 16 anni! Ti scrivo perchè sono pazzamento follemente innamorato del mio migliore amico che ha la mia età!! (che comunque siamo come in parentela perchè suo padre è cugino di mio zio, quindi noi siamo come cugini). Lui con me ha un carattere strano, ad esempio se io sono stanco mi fa mettere al suo braccio, ad esempio una volta eravamo nel letto (cOn noi c’era mia cugina) e lui mi dava pizzicotti nel sedere, poi per sbaglio mi ha sfiorato anche il pene con la mano, poi cmq parliamo spesso di gay e lesbiche lui non ne parla tanto bene (ma non capisco se lo fa solo perchè davanti a noi c’è anche mia cugina).
Lui è fidanzato con una ragazza, giorni fa l’ho visto con la sua ragazza, quando li ho visti di spalle abbracciati mi stava venendo l’infarto, la gelosia mi ha mangiato gli occhi. Quando me l’ha presentata io ero freddissimo e la sua ragazza l’avrà capito, gli ho fatto capire che non me ne fregava niente di lei.
Lo ripeto lui con me ha un carattere strano, nel senso che per essere un ragazzo ha comportamenti con me strani, ad esempio se siamo nel divano lui si mette vicino me, poi a volte abbiamo degli sguardi strani e poi abbiamo un’intesa cmq che io penso hanno due persone che si vogliono, perchè se io ce l’ho con lui per qualcosa lui mi prende la mano mi prega di fare pace mi sorride, mi fa degli occhi strani ecc…
Io comunque sto malissimo da quando l’ho visto con la sua ragazza, perchè vorrei essere io ad abbracciarlo, baciarlo ecc.. Ora io ti chiedo un consiglio: Come devo capire se lui è bsx o gay o che cmq gli posso interessare? devo buttarmi io? perchè gia’ sono stato innamorato di una persona per tre anni e questa persona non ne sapeva niente (era un’istruttore della palestra dove andavo, per la differenza di età e per altre cose l’ho dovuto dimenticare, ma Dio solo sa quanto ho sofferto). Io non voglio passare tutta la vita ad innamorarmi senza svelare i miei sentimenti e cmq a questo ragazzo ci tengo. Una parte di me vorrebbe dirgli cosa provo per lui, un’altra parte ha paura che se lui non accetta si rovini il nostro rapporto e che lui non ne voglia sapere niente di me.
Beh ti prego aiutami, come posso capire se gli interesso in qualche modo? qualche suo comportamento in particolare? (ma proprio particolare?) Ti prego rispondimi perchè sono disperato, veramente te lo chiedo con tutto il cuore di rispondermi a volte ho pensato al suicidio se penso che non lo potrei avere. in attesa di una tua risposta ti mando Cordiali Saluti.
Ale da Genova!

Ciao Ale,
intanto mi congratulo per la consapevolezza piena che hai della tua omosessualità!
Infatti sei stato innamorato addirittura (se penso alla tua giovane età!) per anni (tre!) del tuo istruttore (e questo capita facilmente) e hai sofferto nello scoprire cosa significa non essere corrisposti.
Anche questa volta ritorni e ritrovi in una situazione simile… Sarà un caso?
Sei giovane ed hai tante possibiltà davanti a te, ma è anche vero che oggi c’è questa, forte ed intensa e, scrivi, vuoi vivertela e verificarla appieno, il più possibile. Di certo immagino che la situazione di oggi servirà molto alla tua crescita psicologica, in tutti i sensi e comunque vada.
Mi chiedi come fare a capire di lui… ma forse, su di lui puoi poco. Forse non lo sa neanche lui, la confusione d’identità a quest’età potrebbe anche attraversare un’esperienza d’intimità omosessuale, ma non per questo è la verifica che porterà alla consapevolezza di essere gay.
La risposta alle tue domande, che poi fondamentalmente è una, già la trovi in nuce nella mail che invii: “Io non voglio passare tutta la vita ad innamorarmi senza svelare i miei sentimenti e cmq a questo ragazzo ci tengo.”
Sì, credo che un coming out, in questo caso emotivo ed affettivo, in altre parole affrontarlo, parlandogli onestamente e autenticamente, possa essere la soluzione e il chiarimento sia del suo interesse per te e soprattutto, come poi previdentemente già ti dici, ridimensionerebbe e cambierebbe il vostro rapporto. Non pensi sia meglio affrontare il toro per le corna piuttosto che scappare a dritta e manca o peggio ancora corrergli dietro? E in ogni modo, lascia stare il pensiero del suicidio, che c’entra la morte con l’amore? Se proprio c’entra, forse puoi farti aiutare da qualcuno che potrebbe agevolarti ad esplorare questo pessimismo interiore.
Mi rendo conto, rileggendo la risposta, che sono stato sintetico nel risponderti e voglio dare un significato a questo: un invito ad esserlo anche tu… con lui! Insomma, taglia la testa al toro!
Un saluto e spero di averti aiutato… un po’.
Maurizio Palomba,
Psicologo, Roma

di Maurizio Palomba

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...