MENO SESSO COL PARTNER

di

Dopo un po' di tempo può capitare che in una coppia si faccia sesso meno spesso, e la cosa potrebbe, per alcuni, costituire un problema; vediamo cosa si...

899 0

Ciao, io ho 29 anni, anche se il cervello da meno:-), comunque il mio ragazzo ne ha 18 siamo insieme da piu’ di un anno e fino ad ora con i nostri alti e bassi siamo sempre andati daccordo, certo io gli faccio un pochino da consigliere non fosse altro per l’esperienza in piu’ che ho, ma comunque c’è feeling c’è intesa, c’è amore.

Ora è da qualche mese che vuoi per un motivo vuoi per un altro, tutti validi comunque, non riusciamo piu’ a fare l’amore come prima, ogni volta sembra sempre che lo facciamo perché dobbiamo farlo, non c’è piu’ molto trasporto, oltretutto a lui piace farlo piu’ forte diciamo, a me piu’ dolcemente. Non vedo molte soluzioni a parte il lasciarci, cosa che farebbe soffrire tutti e due e sinceramente trovandoci cosi bene mentalmente non ne vedo l’opportunita, o magari parlarne meglio e decidere di provare altre soluzioni, che so andare con altri allargare di piu’ il nostro rapporto ecc solo che mi pare anche questa soluzione piena di rischi.

Non sappiamo che fare comunque mi sa che per ora è meglio lasciare scorrere gli eventi sempre comunque parlando della cosa il piu’ serenamente possibile non escludendo nulla…

Ti ringrazio per la risposta

Carissimo mi sembra che sta affrontando questa situazione in modo molto maturo.

Entrambi avete notato una diminuzione dei rapporti sessuali ma come hai notato nella tua esperienza, i rapporti sessuali non possono essere un "dovere" all’interno di una coppia: più ci si rappresenta il problema in questa maniera, più passa l’eccitazione e la voglia di provarci. Tuttavia è possibile fare qualcosa per coltivare l’energia sessuale e ritrovare il trasporto, attraverso piccoli accorgimenti o ridefinizioni del problema.

Mi accenni a dei motivi "validi" che hanno interferito con la vostra attività sessuale però non mi spieghi quali. Probabilmente senza cercare responsabilità o colpe in sé o nell’altro, è tuttavia importante sapere quali sono le situazioni personali e ambientali che facilitano l’espressione erotica di coppia. Cosa scatena in te e in lui il desiderio? Quando siete di buon umore e avete tempo a disposizione? Quando siete in vacanza? nei weekend? Sotto la doccia? Se siete vestiti in un certo modo? Dopo pranzo? A letto o in automobile? Probabilmente ci sono fattori ambientali che potete controllare e utilizzare per riaccendere l’eccitazione.

A volte l’erotismo si trasforma in un contatto corporeo affettuoso. Carezze, abbracci, baci sono molto importanti per esprimere intimità e affetto ma rappresentano sensazioni diverse dal cosiddetto "arousal psicofisiocologico" noto come "eccitazione sessuale". Questo è spesso determinato da molti fattori anche biologici estremamente soggettivi.

Un’altra aspetto da valutare è la modalità di approccio sessuale. Iniziare un rapporto sessuale richiede la trasformazione di un registro relazionale che ha volte può essere percepito come brusco o impegnativo: Chi incomincia? Quali sono i preliminari che eccitano l’altro e gli fanno perdere le inibizioni? Pensateci e parlatene.

Probabilmente è opportuno anche alimentare le fantasie di ciascuno, pensare a pratiche o situazioni sessuali nuove o curiose, trovare qualcosa che può piacere a tutti a due, cercando di mettere in secondo piano la differenza che esiste tra di voi ("pratiche forti" e "dolci"). L’apertura della coppia potrebbe essere un opzione ma deve essere affrontata con cautela e consapevolezza.

In ogni caso, non drammatizzare questo cambiamento come disfunzionalità della coppia. La soluzione non è sicuramente lasciarvi, il sesso è uno dei tanti e possibili modi di comunicare all’interno della coppia, ma non il criterio che motiva l’esistenza o il fallimento di una coppia.

di Luca Pietrantoni

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...