NATALE, PECCATO DI GOLA

di

Idee per il pranzo: stupite gli amici, i parenti, il partner.

720 0

Gay.it ha selezionato per voi un menù accurato con cui stupire amici e parenti per le festività natalizie. Un po’ di fantasia anche per il centro tavola, un particolare che darà risalto al pranzo e alla vostra casa.

Il menù per il pranzo natalizio prevede:

Gnocchi alla parigina

Tacchinella arrosto al limone con ripieno di cous-cous alle erbe

Patate arrosto e carotine glassate

Coppa di Natale

Gnocchi alla parigina

Potete prepararli in anticipo, surgelarli ed il giorno prima di cucinarli, scongelarli a temperatura ambiente prima di passarli al forno.

Ingredienti per 6 persone:

½ litro di latte

300 gr.farina

200 gr burro

uova intere 8

150 gr parmigiano grattugiato

sale q.b

noce moscata q.b

1 litro di salsa Mornay

Vino consigliato: Vermentino

Fate bollire il latte con 150 gr. di burro, un pizzico di sale e poca noce moscata. Al bollore versate in una volta sola 300 gr. di farina setacciata e mescolate vigorosamente il composto con il cucchiaio di legno fino a quando diventa bello liscio. È cotto quando si stacca dai bordi della pentola con facilità.

Togliete dal fuoco, lasciate raffreddare il composto e poi incorporatevi uno alla volta le 8 uova intere, 100 gr. di parmigiano grattugiato e amalgamate bene il tutto. Mettete ora metà del composto in un sacchetto di tela con una bocchetta liscia del diametro di un centimetro e mezzo e con l’aiuto di una forbice tagliate a raso della bocchetta dei gnocchetti lunghi 2-3 cm appoggiandoli poi su della carta da forno.Se bagnate di tanto in tanto le lame della forbice in acqua calda, questa operazione sarà più veloce e facile( se poi siete in due uno che pigia il sacchetto e l’ altro che taglia, potete farli cadere direttamente sulla teglia facendo però attenzione a non bruciarvi con gli schizzi dell’acqua bollente). Quando sulla carta da forno ci saranno una decina di gnocchi, tuffateli direttamente in una teglia con abbondante acqua bollente leggermente salata. Abbassate la fiamma e cuoceteli lasciandoli nell’acqua bollente fino a quando non si sono rassodati ed anche gonfiati. Allora raccoglieteli con una schiumarola e stendeteli su di un canovaccio bagnato. Continuate questa operazione fino ad esaurimento del composto. Preparate la salsa Mornay e stendetene uno strato alto un dito sul fondo di una pirofila ovale, sistematevi sopra gli gnocchi, senza troppo ammucchiarli, ricopriteli con il resto della salsa, cospargeteci sopra il parmigiano grattugiato avanzato, distribuiteci quà e là dei fiocchetti di burro e fate cuocere al forno a 180º. Questi gnocchi sono pronti quando si sarà formata una bella crosticina dorata su tutta la loro superficie.

Tacchinella arrosto al limone con ripieno di cous-cous alle erbe

Ingredienti per 6 persone:

1 tacchinella da 4 kg

un mazzetto di timo fresco

3 rametti di rosmarino

3 limoni non trattati, a spicchi

1 cipolla a tocchi

150 gr di burro ammorbidito

15 fette di pancetta affumicata

300 ml di vino bianco secco

sale e pepe

Per il sugo:

sugo di cottura della tacchinella

400 ml brodo di pollo

1 cucchiaino di maizena sciolta in mezzo bicchiere di acqua

Il ripieno di cous-cous:

2 cucchiai olio di oliva

225 gr di cipolla tritata

100 gr di cous-cous

sale e pepe

1 cucchiaino di paprika

1 cucchiaio di erbe miste fresche tritate

la buccia grattugiata di 1 limone

1 uovo

Vino consigliato: Chianti Classico

Preparate per prima cosa il ripieno facendo stufare nell’olio caldo e a fuoco basso le cipolle che non devono prendere colore. Caso mai aggiungete qualche cucchiaiata di acqua. Nel frattempo mettete in una ciotola pyrex il cous-cous con il pepe ed un cucchiaino raso di sale. Versateci sopra dell’ acqua bollente che ricoprirà il cous-cous non solo totalmente ma lasciando anche un dito di acqua sopra la sua superficie. Fate riposare e dopo circa mezzora il cous-cous si sarà gonfiato bene. Aggiungete la cipolla, il resto degli ingredieti e con una forchetta mescolate bene aggiustando, se ce ne fosse bisogno, il sale. Fatelo raffreddare completamente.

Pulite la tacchinella, salate la sua cavità interna e farcitela con il timo, il rosmarino, 4 spicchi di limone e due tocchi di cipolla. Introducete dalla parte del collo il ripieno di cous-cous, livellatelo bene. Per evitare che il ripieno fuoriesca, vi consiglio di chiudere i due buchi cucendoli con un po’ di filo di cotone. Ponete la tacchinella ripiena su una teglia, spalmatela con il burro, ricoprite il petto con la pancetta, mettete intorno i limoni e la cipolla avanzata che bagnerete col vino. Ricopritela con un foglio di alluminio ed infornatela a 190 gradi per circa 3 ore bagnandola spesso con i suoi succhi di cottura perchè la carne non secchi. Quarantacinque minuti prima della fine della cottura, togliete il foglio di alluminio e la pancetta che conserverete al caldo e ritornate la tacchinella in forno. È pronta quando pungendola con una forchetta, fuoriesce un liquido chiaro. Trasportatela sul piatto di portata, appoggiate sopra il suo petto la pancetta che avete tenuto da parte, ricoprite con dell’altro alluminio e lasciate riposare per circa mezzora. Preparate poi la salsina, che otterrete usando i sughi di cottura nella teglia filtrati attraverso un colino, mescolati a 4 dl. di brodo di dado e alla maizena sciolta nell’acqua. Fate bollire la salsa a fuoco vivace fino a quando si sarà addensata e versatela poi nella salsiera.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...