PASTICCHE PER ALLUNGARLO

di

Funzionano? Hanno effetti collaterali? Potrebbero fornirle le Asl? Alle domande dei lettori, risponde l'esperto: «Invece di cercare pastiglie, chiedetevi perché ci tenete ad avere un pene grosso»

779 0

Ciao, è da qualche giorno che ricevo degli annunci pubblicitari via internet relativi a delle "pastiglie" che avrebbero il "potere" di far aumentare le dimensioni del pene, così ho deciso di curiosare un po’ e pare che questi medicinali non abbiano controindicazioni e che funzionino realmente. Ora io non ho mai avuto il problema di considerare il mio pene non sufficientemente sviluppato (credo di essere nella media o un po’ al di sopra) però l’idea di poter aumentare un po’ le dimensioni mi alletta. La mia domanda è: è vero che delle medicine prese oralmente possano aumentare le dimensioni? è vero che tali prodotti non hanno delle controindicazioni che possano causare disturbi di erezione o impotenza??

Nell’attesa di ricevere un Vs. sollecito riscontro porgo i migliori saluti.

Grazie mille

Marco da Torino

Mi domando se è possibile aumentare le dimensioni del pene farmacologicamente e rivolgendosi alle asl, dimostrando che il fatto di autopercepire un pene di piccole dimensioni crea dei disagi personali importanti e che si ripercuotono sul rapporto carnale con altri.

Ringrazio anticipatamente per la risposta

Davide

Caro Marco e caro Davide

l’eterno problema dei maschi tutti (etero o gay non cambia) è quello delle dimensioni del pene!

Persino tu Marco che dici di avere un pene nella media sei tentato di averlo più grande!

E tu Davide ti chiedi se le asl possano fornire gratis le medicine per farlo diventare più grande! Ebbene non esiste nessuna cura farmacologica che possa ingrandire o allungare il pene, le pastiglie miracolose sono, evidentemente, delle bufale e quindi sconsiglio a chiunque di buttare i propri soldi!

Esistono dei sistemi di tipo chirurgico che, oltre ad essere costosi, hanno dei risultati alquanto discutibili. Ancora una volta invito a riflettere sul fatto che il problema (tranne casi molto rari di vera ipoplasia del pene) non sono le dimensioni del pene ma questa idea tanto diffusa quanto assurda che il valore di un maschio si possa misurare in centimetri! Invece di cercare pastiglie, dovreste chiedervi "perché ci tengo tanto ad avere un grosso pene?" cosa potreste fare di più o di diverso che non fate già oggi?

Ciao!

Francesco Allegrini

di Francesco Allegrini

Leggi   Millennials, anche tra gli etero si diffonde il sesso anale
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...