PRENDERE L’EPATITE A

di

Come si tramette? Che problemi dà? Quali cure?

6067 0

Gentile dottore vorrei porle delle domande in merito all’epatite A! Sono fidanzato con uno splendido ragazzo da nove mesi. Entrambi non avevamo mai avuto rapporti sessuali! Ci siamo conosciuti, innamorati e abbiamo scoperto il sesso da soli. Abbiamo rapporti regolari e non protetti dato che siamo fedeli e ci amiamo alla follia. A metà settembre io ho contratto l’epatite A, e dopo 15 giorni anche lui l’ha contratta! Possiamo averla contratta perchè abbiamo bevuto o mangiato insieme sostanze contaminate? Posso avere magari io solo essere venuto a contatto con tali sostanze e poi avere contaggiato il mio partner con un rapporto? È possibile che la malattia si sia sviluppata anche solo attraverso i nostri rapporti senza essere quindi venuti a contatto con cibi o bevande infette? Dopo quanto potremo riavere rapporti? La malattia potrà rimanifestarsi? La ringrazio per la sua risposta!

p.s. io ho 23 anni ed il mio partner 21

Saluti…
Matteo

Caro Matteo,

l’epatite A si trasmette per via oro-fecale cioè il virus HAV entra attraverso la bocca, arriva nel fegato e poi viene espulso con le feci. Dunque si può prendere con alimenti contaminati da acqua con dentro il virus (il classico esempio delle vongole o delle cozze che crescono in acque dove scarica una fogna, ma pure fare il bagno in tale acqua può portare allo stesso risultato) oppure condividendo lo stesso bagno se si entra a contatto con le feci di un malato; quest’ultima modalità di contagio ti fa capire perché gli omosessuali in particolare dovrebbero vaccinarsi contro l’Epatite A: se infatti si lecca l’ano (o anche il pene sporco di feci) di un malato di epatite A ci si può contagiare. Dunque nel vostro caso specifico è possibile sia l’ipotesi che abbiate mangiato insieme un cibo contaminato sia l’ipotesi di trasmissione sessuale (la terza ipotesi che fai è impossibile: uno dei due deve avere già il virus per trasmetterlo all’altro con i rapporti sessuali). Il periodo di incubazione (cioè il tempo che passa tra entrata del virus e manifestazione dei sintomi) è in genere di 1 mese, la malattia in fase acuta (cioè con i sintomi della malattia) dura in genere tra 15 e 30 giorni, si guarisce completamente e non ci si può ammalare di nuovo perché ora avete entrambi gli anticorpi contro l’epatite A dunque a distanza di 1 mese dall’inizio dei sintomi (dell’ultimo che si ammalato) potrete riavere rapporti. A questo proposito dato che dici di avere rapporti "regolari e non protetti dato che siamo fedeli e ci amiamo alla follia" vorrei sottolinearti che pur non mettendo in dubbio la vostra reciproca fedeltà ed il vostro amore è bene che una coppia formatasi di recente (specialmente se si erano già avute esperienze sessuali, ma questo non è il vostro caso) proceda in questo modo: si fa un test per l’HIV, si usa il preservativo per 6 mesi, si ripete il test e se quest’ultimo test è negativo si discute all’interno della coppia se continuare ad usarlo oppure no. Ovviamente in caso di relazioni esterne alla coppia l’uso del preservativo è tassativo ! Solo in questo modo si è sicuri di non infettarsi e di non infettare il partner. Un ultimo consiglio: tra qualche mese fate entrambi la vaccinazione contro l’epatite B (rivolgetevi all’Ufficio Igiene Pubblica della vostra USL) che per gli omosessuali è gratuita.

Ciao !

Francesco Allegrini

di Francesco Allegrini

Leggi   L'infettivologa Silvia Nozza: "I giovani non hanno memoria storica"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...