Psicodramma capelli: come combatterne la caduta

di

Se devono cadere, cadranno. C’è però una buona notizia.

7339 5

C’è chi si limita a uno shampoo rinforzante, chi se ne fa una ragione e lascia fare alla natura, chi confida nella rasatura. Ma c’è anche chi non si arrende e tenta il tutto per tutto contro il più grande nemico della bellezza maschile: il diradamento dei capelli.

Si comincia verso i vent’anni: ti alzi una mattina, e la tua fronte è più spaziosa. No, non si tratta di una crescita della materia grigia: stai perdendo i capelli.
Il processo è lento ma costante, e, soprattutto, inesorabile.
Non servirà iniziare un’alimentazione bilanciata e ricca di vitamine, non servirà tagliarli nella vana speranza di rinforzarli e nemmeno utilizzare lo shampoo delicato per capelli traumatizzati.
Se devono cadere, cadranno.
C’è però una buona notizia, almeno per i più giovani che non vogliono ancora rassegnarsi all’inevitabile o per chi non si sente pronto a sfoggiare un look alla Vin Diesel:
il modo efficace per rallentare la caduta c’è.
Negli ultimi anni la scienza farmacologica ha sviluppato degli integratori che effettivamente rendono i capelli più folti, l’importante è scegliere quelli giusti e portare avanti il trattamento per almeno tre mesi.
Tra i migliori Lierac phyphyline, Phyto Phytolium 4 in fiale, Ducray Anacaps, MiglioCres e Rougj Hair, Skin, Nails in capsule: optare per un buon integratore è fondamentale; perché sia efficace assicuratevi che contenga la Cistina un’amminoacido fondamentale per la produzione di cheratina, selenio, vitamina C e vitamina E tre potenti antiossidanti che contrastano l’azione dei radicali liberi, sostanze che provocano l’invecchiamento cutaneo e del capello, acido pantotenico e vitamina B6, che servono a stimolare la crescita dei capelli e la Niacina, che previene la desquamazione del capello e la formazione di forfora.
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...