QUANDO CIRCONCIDERE?

di

Un lettore di sedici anni prova dolore quando cerca di scoprire il glande: "dovrò operarmi? Io ho paura". Ma l'esperto tranuillizza: "puoi usare delle pomate, ma l'intervento è...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Salve, quest’anno compio 16 anni e sono consapevole di essere gay ormai da 3 anni, ma non sono dichiarato……
ho diversi problemucci…
All’età di 11 anni mi sono “innamorato” di una bellissima ragazza, ancor oggi quando la vedo il cuore mi palpita a mille all’ora..so benissimo di essere gay, anche perchè lei mi piace, ma non mi attrae fisicamente. Ora convinto e “fiero” di essere gay mi innamoro sempre degli uomini + grandi di me! ma non 20tenni! non 25enni! sono arrivato fino ai 41enni! E la cosa più bella è che non è un caso, perchè mi attraggono soltanto gli uomini intorno ai 30..è rarissimo che trovo un ragazzo della mia età che mi piaccia, infatti ne ho trovato uno solo e non è che ne sono attratto molto…è possibile che per vivere una storia gay devo aspettare fino ai 25 anni? si, direi che è impossibile che un 30enne e un 16enne…si insomma…
il secondo problema è questo:
il mio pene non si scolla….in poche parole la mia cappella non ha visto mai la luce del sole…
ho provato più volte a scollarlo, ma sento un piccolo dolore ed ho paura di farmi male…
il dottore dice che se non riuscirò a farlo io dovrò operarmi…io ho una paura tremenda, ma voglio farlo altrimenti avrò sempre un’ansia incredibile prima di fare sesso cn qlcuno! ora ho dei dubbi che mi girano per la testa…..sarà doloroso? c’è qlc rischio? il mio problema è normale, nel senso che non è un problema grave ed è frequente..oppure il contrario?
Ringraziandola le porgo i miei auguri per un felice 2004.
Domenico

Caro Domenico, credo che tu stia vivendo i classici problemi legati all’età dell’adolescenza, in cui ci si pongono un sacco di quesiti sulla propria identità e si attua una sorta di pianificazione mentale su quello che saremo, possibilmente trasgredendo per sentirci unici e distinguersi dai coetanei così banali e così insignificatamente uguali tra loro. Penso che la cosa migliore è lasciare che la tua sessualità si esprima nel modo più naturale possibile, che le cose accadano semplicemente perché quello è il momento giusto e la persona giusta, indipendentemente dal sesso o dall’età anagrafica. Solo così potrai vivere pienamente la tua prima volta e conservarne un piacevole ricordo che ti accompagnerà per tutta la vita.
Per quanto invece riguarda il tuo problema fisico, posso supporre che con molta probabilità siamo di fronte ad una fimosi, cioè ad una condizione di perdita dell’elasticità della pelle che ricopre il glande (prepuzio), e che quindi determina difficoltà o impossibilità a scoprire il glande, in particolar modo in erezione. La causa è di natura infettivo/infiammatoria, e rappresenta un problema molto comune nei giovani, ma anche nelle persone più in avanti con gli anni, specie se diabetiche.
Puoi provare a lavare molto frequentemente la parte con acqua e sapone delicato, e poi cercare di scoprire. Dovrai usare anche una pomata antibiotica, almeno per un mese. Dovresti così notare un miglioramento nel tempo, ma se il problema dovesse persistere inalterato nonostante le cure, l’unica terapia efficace sarà costituita dalla rimozione chirurgica del prepuzio (circoncisione), un semplice intervento ambulatoriale molto praticato nella sala operatoria dell’uro-andrologo.
Dott. Alessandro Littara

di Alessandro G. Littara

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...