SALVAGUARDIA LEGALE DELLA COPPIA GAY.

di

Mentre la legge tarda a tutelare le unioni di fatto, un lettore chiede quali stratagemmi giuridici consentono a una coppia gay di tutelarsi.

570 0

Vivo insieme ad un ragazzo da 8 anni, in questo tempo abbiamo costruito tante cose insieme.Come possiamo legalizzare ai fini di un"eredità? come possiamo salvaguardare i nostri averi perchè un domani nessuno pretenda niente?

Il problema che poni è fondamentale ed è giusto pensarci con chiarezza prima che episodi tristi o addirittura luttuosi avvengano. Se tutti ci pensassero prima, molte situazioni drammatiche non si determinerebbero.

Nel merito della questione: innanzitutto, fare in modo che tutto ciò che comprate, costruite o accumulate assieme sia intestato a tutti e due tramite atto notarile (se si tratta di immobili, imprese commerciali, auto o barche), tramite conti cointestati (se si tratta di depositi bancari, titoli di credito o investimenti) o semplicemente riconoscendo per scritto che i mobili di casa e gli altri beni mobili sono di ambedue. Così facendo, almeno metà del valore del patrimonio è salvaguardato. Resta il problema dell"altra metà.

La legge italiana, purtroppo, non riconosce il partner civile come erede legittimo e necessario; anzi, fa prevalere su di esso gli ascendenti o i discendenti in linea retta o il coniuge non divorziato. Se nessuno di voi due ha di questi parenti, non ci sono problemi: potete lasciare ciascuno all"altro (tramite testamenti separati) tutto quanto possedete. Se invece esistono queste figure, potete lasciarvi vicendevolmente solo una quota della metà del patrimonio comune, mentre un"altra quota andrà per legge ai cosiddetti eredi necessari (ascendenti, discendenti o ex coniuge non divorziato, come ho già detto).

Ci sono però alcuni escamotage che consentono di ridurre sensibilmente – pur mantenendosi nella legge – la quota che deve andare per legge agli eredi necessari. Naturalmente, le soluzioni vanno da caso a caso e non c"è un caso uguale all"altro. Sarà dunque utile consultare un avvocato o, mpeglio ancora, per quanto riguarda le eredità, un notaio. Per approfondire un po" la questione, però, si può fare riferimento anche al mio libro "Diritti degli omosessuali" che si trova in libreria, edizioni Enola, 2000, dove esamino molti casi possibili e parecchie soluzioni.

Avv.Ezio Menzione

di Ezio Menzione

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...