SE IL PARTNER È MALATO

di

Come ottenere il diritto ad assisterlo in ospedale?

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Ho la sclerosi multipla da 2 anni; la mia famiglia non accetta la mia compagna. Ho bisogno di sapere se ha valore legale la mia dichiarazione di volontà nella quale specifico di voler essere assistita in caso di bisogno anche da lei, senza che la mia famiglia possa estraniarla in alcun modo. Attualmente lei studia e io lavoro c/o il Mcdonald che dovrò lasciare per motivi di salute. Vivo con lei e con sua madre. Avrei bisogno di sapere se tale dichiarazione è sufficiente o occorre rivolgersi ad un legale. Nella speranza che la risposta sia immediata la ringrazio e le invio distinti saluti.

Gabriela

Cara Gabriela,

la tua domanda tocca una questione molto interessante. Troppo spesso assistiamo al fatto che nel momento del massimo bisogno, quando cioè una persona non è più in grado di badare a se’ stessa, il compagno o la compagna omosessuale vengono estromessi dalla cura del malato suo partner, magari proprio da quegli stessi parenti di sangue che a suo tempo ripudiarono la persona malata, forse proprio in ragione della sua omosessualità. Tu non mi dici che età hai, ma io assumo che tu sia maggiorenne. In tal caso, la tua parola prevale su quella dei tuoi parenti e dunque potrai sempre chiedere che sia la tua compagna ad accudirti e starti accanto.

Se poi si prevede un momento o un periodo in cui tu non sarai in grado di intendere e di volere (ma non mi sembra questo il caso per la tua patologia, se non in alcuni singoli specifici casi), certamente un tuo scritto (non occorre che sia fatto dinnanzi ad un notaio o dinnanzi ad un legale, basta che sia chiaro e di tuo pugno) in cui indichi la tua compagna come la persona che vuoi che ti stia accanto e prenda le decisioni che ti riguardano in tua vece potrà essere molto utile. Esso non avrà valore strettamente vincolante, ma renderà assai difficile ai tuoi parenti opporsi ad una tua chiara espressione di volontà e darà alla tua compagna uno strumento di cui avvalersi per starti vicino.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...