SENSUALITA’ A FIOR DI PELLE

di

Sicuri di essere pronti per le prime abbronzature? L'epidermide è molto sensibile al cambio di stagione. Ecco tutti i consigli per prepararla all'esibizione estiva: pulizia, peeling e lotta...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Cosa c’è di più sensuale di una pelle bellissima? In questo periodo dell’anno, però, la pelle vive il passaggio dall’inverno all’estate, e cioè dal freddo e dal vento al sudore quasi improvviso. E richiede molte cure e attenzioni da parte nostra.

Che pelle sei?

Innanzitutto una precisazione. Poiché non esiste un unico trattamento adatto ad ogni tipo di pelle, per scegliere le cure più appropriate dobbiamo essere in grado di riconoscere a quale tipo la nostra appartiene, in modo da scegliere le cure più appropriate di cui ha bisogno. La cosiddetta "pelle normale" si presenta luminosa e fine. Purtroppo è il meno frequente di tutti i tipi di pelle e mostra dei pori piccoli e chiusi. Risulta leggermente più unta sul naso e sul mento, ed è caratteristica di persone il cui organismo funziona in piena normalità.

La pelle sensibile si presenta fine e di colorito bianco-rosaceo. Mostra molto spesso sul naso e sulle guance dei capillari dilatati. La pelle grassa è caratterizzata dall’eccessiva produzione di sebo (sostanza grassa naturale che difende la pelle) che le dà un aspetto lucido e leggermente untuoso. I principali inestetismi che causano l’eccesso di sebo sono i punti neri e i comedoni, meglio noti come brufoli.

La pelle secca è particolarmente sensibile agli effetti degli agenti atmosferici (sbalzi di temperatura, freddo, caldo). Questo tipo particolare di pelle presenta pori molto fini e sottili, quasi invisibili, è molto sensibile, disidratata e soggetta a screpolature e sfaldamenti.

La giusta pulizia del viso

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...