SESSO ORALE-ANALE

di

Sicurezza nei contatti orali con la zona anale

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
707 0
707 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Salve,sono Max.

Vorrei porgerle una domanda precisa. Nonostante l’età ho avuto un solo partner con cui ho praticato sesso libero, non protetto, poichè sapevo che era assolutamente sano. Ora, purtroppo, devo fare i conti con la paura di beccarmi qualche malattia. Non faccio sesso tanto per farlo ma solo con la persona con cui sto assieme. Ho incontrato un ragazzo. Penso che arriverò a far sesso con lui. Ora mi chiedo. Poichè una delle mie pratiche preferite è il sesso orale (sia genitale che anale), che rischi potrei correre facendolo sensa protezione? Conoscendoci poco magari all’inizio, sicuramente, useremo il preservativo. Ma come mi difendo e cosa rischio "operando" sulla parte scoperta (l’ano)?

La ringrazio per l’attenzione prestatami.

P.S.La sua rubrica è veramente molto interssante e in certi casi…..tranquillizzante.

Max.

Caro Max,

per quanto riguarda il sesso orale genitale la regola da seguire è: niente sperma in bocca ! Questa regola riduce la probabilità (peraltro già bassa nei rapporti orali) di infettarsi con l’HIV ma non protegge da altre possibili malattie (tutte però curabili !) come per esempio la gonorrea ("scolo") o la sifilide o le uretriti batteriche ed anche l’epatite B e l’herpes.

Per il sesso orale anale oltre al rischio, anche qui, di sifilide, gonorrea, epatite B ed herpes bisogna aggiungere l’epatite A, che si trasmette proprio per via oro-fecale, ed anche una parassitosi da Giardia.

E’ per questo motivo che insisto molto sul fatto che tutti gli omosessuali dovrebbero vaccinarsi sia contro l’epatite B sia contro l’epatite A. Dal 1991 in Italia la vaccinazione contro l’epatite B è obbligatoria ma quelli più grandicelli non sono stati vaccinati.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...