SESSO ORALE E HIV

di

"Il mio compagno è sieropositivo; che rischi corro praticando il rimming?" E l'esperto: "Se la carica virale è alta, bisogna stare più attenti. E se il preservativo si...

1076 0

Caro Prof. Allegrini,
sto da tempo con un ragazzo sieropositivo e ci vogliamo bene (io sono sieronegativo). Lui ha 252.000 di carica virale e 462 di Cd4, l’infettivologo che lo ha in cura gli ha detto che al momento non è necessario fare alcuna terapia. Vorrei chiederLe un parere: con questi valori posso praticare sesso orale con lui da attivo senza preservativo e rimming sempre da attivo? Per le penetrazioni usiamo da tempo il preservativo. E il bacio in bocca con la lingua che conseguenze può portare?
Grazie della risposta che vorrà darmi. Desidero poi dirle che Lei ha un modo così rassicurante di parlare che credo ognuno di noi La vorrebbe come amico o come vicino di casa. E non glielo dico per fare una sviolinata interessata, glielo dico perché non solo io, ma anche i miei amici la pensano così. Grazie ancora e buon anno a Lei e a tutto lo staff di gay.it!
Antonio

Caro Antonio,
grazie di cuore dei complimenti che mi fai ! (i 21 coinquilini del mio palazzo dovrebbero prendere esempio da te :), anche se sono solo dott. e non prof.).
Vorrei dirti per prima cosa che concordo con il collega che ritiene non necessario iniziare la terapia per il tuo compagno perché pur avendo una carica virale alta mantiene i linfociti Cd4+ quasi normali (anzi ti dirò che ai miei pazienti che iniziarono con le vecchie Linee Guida ho sospeso la terapia e tutti stanno andando molto bene).
Per quanto riguarda la tua domanda devi sapere che una carica virale alta nel sangue corrisponde, in genere ma non sempre, ad una carica virale alta anche nello sperma. Questo significa che puoi certo praticare sesso orale senza preservativo ma facendo bene attenzione a non farti venire in bocca e possibilmente ad evitare anche il liquido pre spermatico in bocca (insomma il pene deve essere asciutto), per il rimming e per i baci non esiste nessun problema a meno che non ci sia sangue VISIBILE. Nel darti questa risposta ho interpretato che tu per “attivo” intenda chi fa un rapporto orale e chi fa il rimming, nel caso contrario (cioè se è lui che lo fa a te) il rischio è praticamente inesistente.
Approfitto anche per dirti che nella penetrazione il preservativo va indossato sin dall’inizio e che, se si dovesse rompere, potete considerare che è possibile recarsi entro 4-12 ore dall’incidente nel Reparto dove seguono il tuo compagno perché si potrebbe praticare la “Profilassi post esposizione sessuale” (cioè prendere dei farmaci per 30 giorni per tentare di evitare di infettarsi), questa pratica potrebbe essere richiesta anche nel caso di accidentale presenza di sperma in bocca. Vorrei specificare che tale profilassi è indicata nelle coppie discordanti (cioè uno sieropositivo e l’altro no) mentre è molto controversa in caso di rapporto occasionale con una persona che non sappiamo neanche se sia o non sia sieropositiva. Vorrei anche dirti che sia tu che il tuo compagno (come tutti gay, del resto) dovreste vaccinarvi contro l’Epatite B e contro l’Epatite A (quest’ultima oltre che con i cibi si può trasmettere proprio con il rimming…).
Anche io auguro a te ed al tuo compagno un anno nuovo pieno di amore e di felicità !
Ciao !
Francesco Allegrini

Leggi   HIV, nessun contagio se ci si cura: lo studio che lo conferma

di Francesco Allegrini

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...