SIETE PRONTI A SURFARE?

di

Siete succubi del mito del surfer? Andate in sollucchero se un biondo abbronzato imbraccia la sua tavola? Provateci anche voi, allora, anche nei nostri mari! Consigli per aspiranti...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Chi adora il mare e sogna da anni di cavalcare la cresta dell’onda sul surf, ma non si può permettere di passare tutte le estati in California, oggi ha una chance in più.

Si chiama body board ed è un’evoluzione del surf nata negli USA, che permette di sentirsi un surfista, anche nel più pacato mare di casa nostra (non c’è bisogno degli imponenti cavalloni del Pacifico).

Il body board che, per le caratteristiche tecniche, può essere praticato anche nei nostri mari e non necessita delle grandi onde oceaniche.

Il concetto base è lo stesso: cavalcare le onde. La differenza è che nel body board si sta stesi o in ginocchio sulla tavola, raramente in piedi, e si calzano piccole pinne, per muoversi meglio nelle onde. Lo scopo infatti non è trovare l’onda e cavalcarla fino a riva, ma uscire e nuotare facendosi portare da un’onda all’altra, cavalcarne mille e nuotarci dentro.

Cliccando qui potete leggere quale attrezzatura occorra per praticarlo, ma superato il problema attrezzatura, siete pronti a surfare?

Prima di uscire i mare oltre a valutare attentamente le condizioni climatiche (vento ecc…), e decidere di non uscire se non vi sentite sicuri, è importante domandarsi se ci si sente fisicamente pronti. Ok i mesi di allenamento in palestra, ma come state a capacità natatorie ed acquaticità?

Per sviluppare l’acquaticità

E’ importante allenarsi alcuni giorni in piscina o in acque aperte, per acquisire una buona resistenza; questo vi permetterà anche di avere fiato a sufficienza se vi dovesse capitare di cadere dove si frangono le onde e restare alcuni secondi sott’acqua. In questa situazione, quello che vi ruberà aria non sarà tanto la permanenza più o meno lunga sott’acqua, ma l’eventuale paura derivante dal trovarvi momentaneamente disorientati.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...