UN DIVANO PER OGNUNO

di

Divani diversi per diversi caratteri: scegli il tuo.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1947 0

Omosessuali italiani, mettete su casa! Ormai non avete più scuse: non potete dire che le offerte per i single non ci sono più, tutti i settori dell’industria si sono accorti che proprio i single sono il nuovo target su cui puntare.

E poi, diciamolo, bisogna prima o poi staccarsi dalle gonnelle di mammà…

Le offerte si moltiplicano, dicevamo, in tutti i campi, ma vogliamo puntare l’attenzione sull’arredamento della vostra nuova casa da single (o per rinnovare la vecchia…). E, in particolare ci soffermeremo su un oggetto d’arredo indispensabile per chi usi la propria casa anche (se non soprattutto) per piacevoli relazioni sociali:

il divano.

Luogo del relax, della conversazione, della conoscenza e del piacere, il divano è un oggetto che non solo non può mancare nelle nostre case, ma le caratterizza, diventando un punto di riferimento per riconoscere il carattere del padrone di casa. Noi ve ne proponiamo qualcuno che potete trovare da Spazio ‘900, negozi di arredamento e modernariato, da visitare sia virtualmente presso l’indirizzo www.spazio900.it,

sia dal vero, presso i negozi di viale Campania 51 e corso Garibaldi 42 a Milano.

Le idee che potete percorrere sono molte: possiamo andare da un classico ma originale Friendly (prima foto in alto), a esemplari più caratteristici, come l’avveniristico e elegantissimo Galleggio (seconda foto in alto). Il primo è un divano (ma è reperibile anche la poltrona) da due o tre posti con o senza braccioli. Ha una struttura in legno e l’imbottitura in poliuretano, ma può assumere aspetti diversissimi grazie al rivestimento in tessuto sfoderabile o in pelle. Galleggio, invece, è un divano con struttura in metallo, imbotittura in poliuretano espanso, zampe in faggio verniciato trasparente, e rivestimento in tessuto. I colori consentono di creare uno spazio davvero originale, che rivela un carattere dinamico e cordiale.

Galleggio può anche essere abbinato alla poltrona Galla (foto sopra), che presenta uguali caratteristiche.

Un’altra possibilità è scegliere un oggetto che sta tra il classico e il grande oggetto d’arredamento moderno, come il divano Sity (foto accanto), disegnato da Antonio Citterio in modo da poter coordinare i diversi elementi che lo compongono in maniera sempre diversa a seconda del contesto in cui inserire il divano.

Se, poi, amate sprofondare in una comodità un po’ felina, Le Bambole (foto accanto) fa al caso vostro: il divano progettato da Mario Bellini, riproduce un corpo vivo, piacevole al tatto, morbido ma sicuro. Non ha struttura, nessun elemento rigido: via i piedini, via i braccioli tradizionali, abolito qualsiasi elemento di contorno estetico.

Senza struttra anche Bobo Relax (foto accanto), disegnato nel 1967 da Cini Boeri: non è un divano, non è una poltrona, né una chaise-longue. E’ semplicemnte un "sedile" monoblocco, realizzato con schiume poliuretaniche espanse, quasi una scultura la cui forma suggerisce usi alternativi al salotto borghese.

Mille altre soluzioni sono, comunque, disponibili sul sito www.spazio900.it

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...