Aggressioni a Vladimir Luxuria

“Tiravano i finocchi come i sassi”

ROMA – Finocchi usate come armi, uomini con i caschi sulla testa apparentemente pronti a tutti e piuttosto indifferenti anche alla presenza della polizia, “forze dell’ordine perennemente in forte ritardo”. La campagna di Vladimir Luxuria procede a ostacoli, e quella di ieri a Guidonia (la candidata di Rifondazione è stata aggredita da un gruppo di uomini, che le hanno impedito a lungo di entrare nella sala della cultura del Comune) è solo l’ennesima aggressione subita in occasione di un comizio, anche se per alcuni aspetti la più preoccupante.

(fonte: La Repubblica)

Pride

Pride Month 2020: le parate non ci saranno, ma la nostra battaglia non si fermerà mai

Un Pride Month molto diverso, quello di quest’anno, ma il Covid-19 non ci impedirà di battagliare per i nostri diritti.

di Alessandro Bovo