Quali costumi indossare in quest’estate 2018? Vi diamo qualche consiglio.

I costumi da bagno da sfoggiare per far colpo in spiaggia

 

Alzi la mano chi, almeno per un attimo, non ha pensato alla fatidica prova costume: e, se il fisico fa tanto, anche il costume da bagno ha la sua importanza. Un capo, anzi, il capo chiave da mostrare al mare, e non solo, capace di svelare la vostra personalità e fare di voi un vero tipo da spiaggia, dai bermuda surf, lunghi sotto il ginocchio, che vanno bene solo se sei biondo, muscoloso e pratichi sport estremi sulle coste del pacifico, passando dagli shorts, parigamba, che si addicono a tutte le tipologie di fisico (non quelli aderenti mi raccomando!), ai micro slip che ogni anno spopolano sempre più sulle spiagge assolate mostrando il meglio ma anche il peggio, se scongiurare spettacoli poco gradevoli sul bagnasciuga ecco quelli da indossare quest’estate per non passare inosservati!

Ti suggeriamo anche  Riccardo Tisci lancia la nuova capsule collection NikeLab
Addicted 1/11 Addicted
Costume pantaloncino stampato
TOPMAN 2/11 TOPMAN
Costume pantaloncino stampato
Aussiebum 3/11 Aussiebum
Costume slip stampato
Murru Trainer 4/11 Murru Trainer
Costume slip stampato
ES Barcelona 5/11 ES Barcelona
Costume slip stampato
ZARA MAN 6/11 ZARA MAN
Costume pantaloncino stampato
Calvin Klein 7/11 Calvin Klein
Costume slip stampato
MARCUSE 8/11 MARCUSE
Costume slip stampato
H&M 9/11 H&M
Costume pantaloncino stampato
Addicted 10/11 Addicted
Costume slip stampato
Dsquared2 11/11 Dsquared2
Costume slip stampa posteriore

1 commento su “Costumi da bagno, il meglio dell’estate 2018

  1. Il mondo GAY e da sempre impregnato di giovanilismo…le due cule in costume lo dimostrano ma tanto, anche loro arriveranno a 50 anni con la pancia e il culo basso. Si parla tanto della fantomatica “Comunita’ Gay” Ma doveeee !!! i gay si odiano tra di loro soprattutto dopo che hanno superanto i 30 anni e diventano automaticamente delle “vecchiacce”, o se non sono commessi in centro, o non sono stilisti o liberi professionisti. Ho assistito personalmente alle “zuffe delle checche” nei vari parcheggi per accaparrarsi l’uccellone in culo del dotato camionista turco che assisteva divertito lusingato manco fosse il Sultano del Brunei…La cosa buffa e che lo squallido mondo gay, pretende pure di formare una famiglia e avere dei bambini…mi chiedo a chi lasceranno i bambini quando di notte andranno a fare pompini dietro ai tendoni delle dark-room ?

Lascia un commento