16/04/2010 – Dopo che a Janice Langbehn è stata rifiutata la visita in ospedale della compagna, poi morta, Barack Obama ha imposto di riconoscere il partner della coppia gay che ha il diritto a prendere decisioni sulla salute del compagno. Dopo che a Janice Langbehn è stata rifiutata la visita in ospedale della compagna, poi […]

16/04/2010 – Dopo che a Janice Langbehn è stata rifiutata la visita in ospedale della compagna, poi morta, Barack Obama ha imposto di riconoscere il partner della coppia gay che ha il diritto a prendere decisioni sulla salute del compagno. Dopo che a Janice Langbehn è stata rifiutata la visita in ospedale della compagna, poi morta, Barack Obama ha imposto di riconoscere il partner della coppia gay che ha il diritto a prendere decisioni sulla salute del compagno.

Foto del giorno di Venerdì 16 Aprile 2010 1/1 Foto del giorno di Venerdì 16 Aprile 2010
Foto 1 - 16/04/2010 - Dopo che a Janice Langbehn è stata rifiutata la visita in ospedale della compagna, poi morta, Barack Obama ha imposto di riconoscere il partner della coppia gay che ha il diritto a prendere decisioni sulla salute del compagno. Dopo che a Janice Langbehn è stata rifiutata la visita in ospedale della compagna, poi morta, Barack Obama ha imposto di riconoscere il partner della coppia gay che ha il diritto a prendere decisioni sulla salute del compagno.
Storie

“Dietro le sardine la lobby gay”, l’attacco di Don Alfredo Maria Morselli

"Lobby gay e movimenti giovanili più o meno ecologisti, manovrati dai poteri forti". L'attacco di un parroco di Bologna alle sardine.

di Federico Boni