Anzichè mandare gli aggressori in carcere, è stata la coppia ad essere condannata a 5 mesi

Ricordate i due ragazzi coinvolti nella vile e violenta aggressione omofoba in Marocco, perché scoperti dai loro vicini a far sesso tra loro? Ricordate le urla, il sangue e i volti tumefatti?

Bene, ora sono finiti in carcere. I loro violenti aggressori? No, loro due. Il motivo? Sono omosessuali, e secondo la legge del Regno del Marocco lì devono finire i gay scoperti in “flagranza di reato”, con una pena che può arrivare fino a tre anni.

Il primo è stato riconosciuto dai filmati postati su Facebook (e rimossi dopo poche ore dal social network, grazie anche alle molte segnalazioni dei lettori di Gay.it), subito arrestato e condannato a due mesi di carcere, mentre il secondo era riuscito a scappare ma si è presentato spontaneamente domenica alle autorità.

Il tutto è accaduto in questi giorni a Beni Mellal, una città di mezzo milione di abitanti sui monti dell’Atlante, a nord di Marrakech.

La vicenda è stata oggetto di pesanti contestazioni  da parte di un nutrito cartello di associazioni per i diritti civili del Marocco, tra cui l’Associazione marocchina per i diritti umani, l’Organizzazione marocchina per i diritti umani, l’Associazione per la lotta contro l’AIDS, e OMP, il Centro marocchino per la democrazia e la sicurezza.

Ecco il terribile video dell’aggressione omofoba, vile e violenta:

Ti suggeriamo anche  Hugh Hefner: il fondatore di Playboy alleato della comunità LGBT?
Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori 1/10 Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori
Foto 1 - Anzichè mandare gli aggressori in carcere, è stata la coppia ad essere condannata a 5 mesi
Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori 2/10 Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori
Foto 2 - Anzichè mandare gli aggressori in carcere, è stata la coppia ad essere condannata a 5 mesi
Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori 3/10 Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori
Foto 3 - Anzichè mandare gli aggressori in carcere, è stata la coppia ad essere condannata a 5 mesi
Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori 4/10 Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori
Foto 4 - Anzichè mandare gli aggressori in carcere, è stata la coppia ad essere condannata a 5 mesi
Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori 5/10 Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori
Foto 5 - Anzichè mandare gli aggressori in carcere, è stata la coppia ad essere condannata a 5 mesi
Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori 6/10 Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori
Foto 6 - Anzichè mandare gli aggressori in carcere, è stata la coppia ad essere condannata a 5 mesi
Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori 7/10 Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori
Foto 7 - Anzichè mandare gli aggressori in carcere, è stata la coppia ad essere condannata a 5 mesi
Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori 8/10 Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori
Foto 8 - Anzichè mandare gli aggressori in carcere, è stata la coppia ad essere condannata a 5 mesi
Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori 9/10 Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori
Foto 9 - Anzichè mandare gli aggressori in carcere, è stata la coppia ad essere condannata a 5 mesi
Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori 10/10 Condannati i due gay pestati in Marocco, liberi gli aggressori
Foto 10 - Anzichè mandare gli aggressori in carcere, è stata la coppia ad essere condannata a 5 mesi