Harvey Milk: 39 anni fa l’assassinio del primo gay eletto negli Stati Uniti

di

Era il 27 novembre 1978 quando Milk, attivista e politico di San Francisco, fu ucciso dall'ex collega Dan White.

Era il 27 novembre 1978 quando Milk, attivista e politico di San Francisco, fu assassinato.Harvey Milk CastroHarvey Milk era nato nello stato di New York e si era trasferito a San Francisco nel quartiere Castro, noto rifugio per omosessuali già dagli anni '60.
Harvey Milk Castro
Harvey MilkMilk divenne uno dei punti di riferimento della comunità LGBT locale ed era soprannominato "Mayor of Castro", il sindaco di Castro.
Harvey Milk
MilkHarvey Milk ai tempo della sua elezione a San Francisco, avvenuta l'8 gennaio 1978.
Milk
Milk CarterHarvey Milk stringe la mano all'allora presidente degli Stati Uniti, Jimmy Carter.
Milk Carter
Sean Penn MilkSean Penn nei panni dell'attivista nel film Milk, diretto da Gus Van Sant.
Sean Penn Milk
dustin_lance_black_oscarLa pellicola vinse due Oscar: uno per il miglior attore protagonista, dato proprio a Penn, l'altro per la miglior sceneggiatura vinto da Dustin Lance Black.
dustin_lance_black_oscar
Harvey MilkMigliaia scesero in piazza a San Francisco dopo l'assassinio di Harvey Milk e del sindaco George Moscone.
Harvey Milk
Stuart MilkStuart Milk, il nipote di Harvey, è anch'egli un attivista LGBT ed è stato consigliere per i diritti civili di Barack Obama.
Stuart Milk
Harvey Milk francobolloHarvey Milk è stato uno dei pochissimi americani a comparire su un francobollo. La decisione è stata presa nel 2014 dal presidente Obama.
Harvey Milk francobollo
CONDIVIDI
21 Condivisioni Facebook 21 Twitter Google WhatsApp
7005 0

Harvey Milk, l’uomo gay divenuto eroe americano.

“Se una pallottola dovesse entrarmi nel cervello, possa questa infrangere le porte di repressione dietro le quali si nascondono i gay nel Paese” H. Milk.

Era il 27 novembre 1978 quando Dan White, ex consigliere comunale di San Francisco, uccise Harvey Milk, primo politico statunitense apertamente gay e  uno dei più importanti attivisti LGBT a cui dobbiamo la nostra riconoscenza. 

Dopo averlo colpito con 3 colpi di pistola, uno alla mano destra e due al petto e caduto a terra, White lo finì con due colpi a bruciapelo alla testa. Quello stesso giorno White uccise anche il sindaco della città, l’italoamericano George Moscone, colpevole di aver avvallato l’impegno politico di un omosessuale.

Un impegno che insieme ai moti di Stonewall avvenuti pochi anni prima sull’altra costa degli Stati Uniti, apriva una nuova era nella lotta per la visibilità e l’uguaglianza della comunità LGBT.

Leggi   Coppia gay si bacia durante la corsa e viene lasciata a piedi dal driver di Lyft
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...