Iera sera a Milano la fiaccolata contro le persecuzioni omofobe in Russia e Cecenia

di

Alcune immagini dalla manifestazione.

Alcune immagini dalla manifestazione. Iera sera a Milano la fiaccolata contro le persecuzioni omofobe in Russia e CeceniaFoto 1 - Alcune immagini dalla manifestazione.
Iera sera a Milano la fiaccolata contro le persecuzioni omofobe in Russia e Cecenia
Iera sera a Milano la fiaccolata contro le persecuzioni omofobe in Russia e CeceniaFoto 2 - Alcune immagini dalla manifestazione.
Iera sera a Milano la fiaccolata contro le persecuzioni omofobe in Russia e Cecenia
Iera sera a Milano la fiaccolata contro le persecuzioni omofobe in Russia e CeceniaFoto 3 - Alcune immagini dalla manifestazione.
Iera sera a Milano la fiaccolata contro le persecuzioni omofobe in Russia e Cecenia
Iera sera a Milano la fiaccolata contro le persecuzioni omofobe in Russia e CeceniaFoto 4 - Alcune immagini dalla manifestazione.
Iera sera a Milano la fiaccolata contro le persecuzioni omofobe in Russia e Cecenia
Iera sera a Milano la fiaccolata contro le persecuzioni omofobe in Russia e CeceniaFoto 5 - Alcune immagini dalla manifestazione.
Iera sera a Milano la fiaccolata contro le persecuzioni omofobe in Russia e Cecenia
Iera sera a Milano la fiaccolata contro le persecuzioni omofobe in Russia e CeceniaFoto 6 - Alcune immagini dalla manifestazione.
Iera sera a Milano la fiaccolata contro le persecuzioni omofobe in Russia e Cecenia
Iera sera a Milano la fiaccolata contro le persecuzioni omofobe in Russia e CeceniaFoto 7 - Alcune immagini dalla manifestazione.
Iera sera a Milano la fiaccolata contro le persecuzioni omofobe in Russia e Cecenia
CONDIVIDI
311 Condivisioni Facebook 311 Twitter Google WhatsApp
7039 1

Circa 150 persone hanno partecipato ieri sera alla fiaccolata organizzata a Milano dai Sentinelli come risposta alle persecuzioni che il governo della Cecenia starebbe mettendo in atto contro la comunità LGBT.

Il presidio si è svolto in piazza Esquilino, non lontano dalla sede del consolato della Federazione Russa. “Si parla e scrive di arresti e torture in una regione dove pure l’omofobia è particolarmente grave – spiega Luca Paladini dei Sentinelli – e a questo si aggiunge il clima persecutorio in atto da anni nella Russia di Vladimir Putin. Sentiamo l’esigenza di stringerci intorno alla comunità LGBT che vive e lotta in quei Paesi. Sentiamo la necessità di far sentire loro la nostra vicinanza e la nostra indignazione per chi ancora nel 2017 trova nelle persone omosessuali un facile capro espiatorio per le proprie fobie“.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Grande Fratello Vip, Enrico Silvestrin in diretta: 'non sono omofobo, era una battuta idiota'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...