“Dopo gli anni ’80 la pop music ha subito un ritorno al generico e all’eterosessualità”

Olly Alexander, frontman gay degli Years & Years, ha espresso il suo disappunto nel notare che il panorama della pop music attuale è decisamente più eterosessuale che gay, soprattutto rispetto al passato, ed è abbastanza strano considerando i passi avanti che si stanno facendo, a livello mondiale, sulle leggi approvate verso i diritti LGBT.

Secondo Olly Alexander:

Se guardi alle popstars nelle ultime decadi, soprattuto negli anni ’80, abbiamo avuto grandi popstars glam come George Michael, in seguito c’è stato un arresto e si è tornato ad avere un panorama omogeneo e generico, senza star che spiccavano per particolare estro o per sessualità.

E anche se abbiamo numerosi artisti gay dichiarati sono convinto che non possano o non vogliano esprimere loro stessi e la loro sessualità nel modo in cui potrebbero…o vorrebbero.

E il nuovo video della band, “Desire“, di cui abbiamo parlato giorni fa, è proprio una frecciatina a questo mondo musicale che ora riflette un solo lato della medaglia, mettendo in scena un’euforia multisessuale e super LGBT.

I cantanti gay attuali tendono a reprimere la propria personalità ed estro, che siano loro a volerlo o la loro casa discografica, e tendono a voler assomigliare più ad un più generico “modello eterosessuale di uomo” (passateci il termine) oppure no? Voi cosa ne pensate, siete d’accordo con Olly Alexander?

Ti suggeriamo anche  12 capi per il fitness da avere ora

 

@GingerPresident

olly_alexander_gay_times_magazine 1/13 Olly Alexander: "La pop music attuale è molto meno gay degli anni '80"
Foto 1 - "Dopo gli anni '80 la pop music ha subito un ritorno al generico e all'eterosessualità"
olly_alexander_pink 2/13 Olly Alexander: "La pop music attuale è molto meno gay degli anni '80"
Foto 2 - "Dopo gli anni '80 la pop music ha subito un ritorno al generico e all'eterosessualità"
olly_alexander_out_magazine 3/13 Olly Alexander: "La pop music attuale è molto meno gay degli anni '80"
Foto 3 - "Dopo gli anni '80 la pop music ha subito un ritorno al generico e all'eterosessualità"
olly_alexander 4/13 Olly Alexander: "La pop music attuale è molto meno gay degli anni '80"
Foto 4 - "Dopo gli anni '80 la pop music ha subito un ritorno al generico e all'eterosessualità"
olly_alexander_piedi 5/13 Olly Alexander: "La pop music attuale è molto meno gay degli anni '80"
Foto 5 - "Dopo gli anni '80 la pop music ha subito un ritorno al generico e all'eterosessualità"
olly_alexander 6/13 Olly Alexander: "La pop music attuale è molto meno gay degli anni '80"
Foto 6 - "Dopo gli anni '80 la pop music ha subito un ritorno al generico e all'eterosessualità"
olly_alexander_gq 7/13 Olly Alexander: "La pop music attuale è molto meno gay degli anni '80"
Foto 7 - "Dopo gli anni '80 la pop music ha subito un ritorno al generico e all'eterosessualità"
olly_alexander_selfie 8/13 Olly Alexander: "La pop music attuale è molto meno gay degli anni '80"
Foto 8 - "Dopo gli anni '80 la pop music ha subito un ritorno al generico e all'eterosessualità"
olly_alexander_years_and_years_desire 9/13 Olly Alexander: "La pop music attuale è molto meno gay degli anni '80"
Foto 9 - "Dopo gli anni '80 la pop music ha subito un ritorno al generico e all'eterosessualità"
olly_alexander_years_and_years_desire 10/13 Olly Alexander: "La pop music attuale è molto meno gay degli anni '80"
Foto 10 - "Dopo gli anni '80 la pop music ha subito un ritorno al generico e all'eterosessualità"
olly_alexander_years_and_years_desire 11/13 Olly Alexander: "La pop music attuale è molto meno gay degli anni '80"
Foto 11 - "Dopo gli anni '80 la pop music ha subito un ritorno al generico e all'eterosessualità"
olly_alexander_years_and_years_desire 12/13 Olly Alexander: "La pop music attuale è molto meno gay degli anni '80"
Foto 12 - "Dopo gli anni '80 la pop music ha subito un ritorno al generico e all'eterosessualità"
olly_alexander_years_and_years_desire 13/13 Olly Alexander: "La pop music attuale è molto meno gay degli anni '80"
Foto 13 - "Dopo gli anni '80 la pop music ha subito un ritorno al generico e all'eterosessualità"