2 GAY SU 3 VOTANO CENTROSINISTRA

Alla coalizione di Prodi il 72% dei voti. Rosa nel Pugno secondo partito. Forza Italia all’11% e la Margherita appena al 3%. Dal sondaggio di Gay.it un invito alla politica coraggiosa.

PISA – Sono i Democratici di Sinistra il partito più votato dai gay e dalle lesbiche italiani, seguiti dalla Rosa nel Pugno. ‘Solo’ al terzo posto Rifondazione Comunista che stacca anche Forza Italia. Lo rivela il sondaggio realizzato da Gay.it al quale hanno partecipato in pochi giorni circa 10.000 utenti del sito.

Secondo i risultati, alla coalizione di centrosinistra va il 72% dei voti degli omosessuali italiani: il 27% voterebbe Ds, ben il 15% per la Rosa nel Pugno, il 14% per Rifondazione e quasi l’8% per i Verdi. Restano intorno al 3% Margherita e Comunisti Italiani.

Le preferenze dei gay e delle lesbiche di centrodestra si concentrano soprattutto sul partito di Berlusconi, cui va l’11% delle preferenze, e ad Alleanza Nazionale con il 10%.

Tra le motivazioni che orientano il voto la principale è l’atteggiamento del partito rispetto alla tutela delle coppie omosessuali, ritenuta importante dal 62% degli intervistati. Questo spiega anche il sorprendente risultato ottenuto dalla Rosa nel Pugno: la posizione chiara di Radicali e Socialisti a favore del matrimonio tra persone dello stesso sesso e l’appoggio al progetto della coalizione per i Pacs ha evidentemente conquistato molti voti di gay e lesbiche.

Le posizioni dei partiti sulle tematiche omosessuali influenzano le scelte di voto del 63% degli intervistati (sono la motivazione principale del 9%, pesano molto per il 25,5% e abbastanza per il 28%). E alla domanda “Quale schieramento vincerà secondo te le elezioni?” il 57% degli intervistati risponde “il centrosinistra”, mentre il 22% crede in una riconferma dell’attuale coalizione.

In definitiva si può dire che la comunità omosessuale italiana, evidentemente stanca delle ipocrisie del palazzo, premia le posizioni più coraggiose, lanciando ai partiti un messaggio chiaro per una politica realmente progressista e attenta ai diritti civili. In ballo c’è il milione e mezzo di loro voti (tanti sono all’incirca gli omosessuali votanti), che in molte regioni potranno essere determinanti per la conquista della maggioranza in parlamento.

I RISULTATI DEL SONDAGGIO

1.Se si votasse oggi, quale partito sceglieresti?
Alleanza Nazionale 8,8%
Comunisti Italiani 2,5%
Democratici di Sinistra23,0%
Forza Italia 9,8%
Lega Nord 1,7%
Lista Di Pietro 0,9%
Margherita 3,1%
Udc 1,0%
Udeur 0,2%
Rifondazione Comunista 12,6%
Rosa nel Pugno (SDI/Radicali) 12,7%
Verdi 6,6%
Altro 1,7%
Non so 6,4%
Non voterei 7,0%
 
2.Quali sono per te le priorità da un punto di vista gay?
Riconoscimento coppie stesso sesso62,4%
Lotta contro le discriminazioni52,8%
Campagne informative contro l’omofobia31,9%
Lotta contro l’AIDS 42,9%
Sostegno alle iniziative del movimento gay11,6%
Nuova legge per l’adeguamento anagrafico per le persone transessuali 14,1%
Nessuna priorità 5,0%
 
3.Quanto conta la posizione del partito scelto sulle tematiche omosessuali nel tuo voto?
Sono la motivazione principale 9,2%
Molto 25,5%
Abbastanza 28,3%
Poco  18,6%
Per nulla11,3%
Non so 4,2%
 
4.Quale schieramento vincerà secondo te le elezioni?
Centrosinistra56,6%
Centrodestra22,0%
Non so18,6%
 
5.Cosa condiziona principalmente la tua scelta nel voto?
Il candidato che mi piace 9,6%
Il partito cui mi sento vicino per ideologia42,1%
La difesa delle tematiche che mi stanno a cuore39,2%
Altro/non so 6,7%

Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Movimento Omosessuale.