A Bagheria record di firme per il PaCS

di

Con più di mille firme raccolte per la petizione nazionale sul PACS Bagheria, dopo Milano e Bologna, è oggi la terza città in Italia in cui sono state...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1205 0

BAGHERIA – Con più di mille firme raccolte per la petizione nazionale, promossa dall’Arcigay, per l’approvazione di una legge sul PACS (Patto Civile di Solidarietà), Bagheria con solo 54 mila abitanti, dopo Milano e Bologna, è oggi la terza città in Italia in cui sono state raccolte il maggior numero di firme, tra cui quelle di ventuno consiglieri comunali su trenta di tutti i partiti, sia dell’Ulivo che della Casa delle Libertà.
La raccolta firme per il PACS, a cura del consulente del Sindaco per la realtà omosessuale bagherese, Dott. Piero Montana, proseguirà nella città ancora per tutto il mese di maggio e prima di essere spedite ad Alessandro Zan, coordinatore nazionale della campagna “UN PACS AVANTI!”, saranno fatte visionare al Sindaco di Bagheria, Pino Fricano, per dimostrare che non solo la classe politica bagherese ma anche la nostra società civile, che ha accolto favorevolmente l’istituzione del registro delle unioni civili in città e la prima iscrizione in esso della prima coppia omosessuale femminile, continua ad esprimere consensi ed apprezzamenti sull’importante iniziativa, promossa dall’Arcigay Nazionale.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...