A Modena “beviti” un libro gay e incontra l’autore

di

Drink a book, è un ciclo di incontri con autrici ed autori di libri a tematica GLBT (Gay, Lesbica, Bisessuale e Transessuale), ogni lunedì dalle 18 alle 20...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1105 0

MODENA – “Drink a book” è il titolo di una serie di incontri nei quali ci sarà la possibilità di incontrare direttamente autori di libri a tematica GLBT e discutere direttamente con loro dei loro scritti. L’iniziativa rientra nel programma del Pride Emilia Romagna 2006 ed ha avuto il Patrocinio del Comune di Modena, Assessorato alla Cultura. Tutti gli incontri si terranno presso la Sala dell’Oratorio, Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto – piazza Sant’Agostino a Modena.
Il programma prevede per lunedì 12 giugno alle ore 18 un incontro con Mary Nicotra, autrice di “TransAzioni – Corpi e soggetti FtM” (Edizioni Il Dito e la Luna) e con Paola Guazzo, scrittrice e giornalista. “TransAzioni” è un libro che esamina il percorso FtM, da femmina a maschio, lungo le rotte non scontate delle realtà transgender e transessuale FtM. Frutto di una lunga e approfondita ricerca sul territorio italiano, il testo crea una sorta di spirale che trascina chi legge nell’intreccio delle costruzioni identitarie dei soggetti FtM attraverso le letture del fenomeno sviluppate dalle diverse correnti scientifiche e le testimonianze dirette di 18 soggetti FtM, parole che sgorgano e che sanno comunicare. L’autrice, Mary Nicotra, è psicologa e giornalista pubblicista, ed è direttrice editoriale della rivista DonneInViaggio specializzata in tematiche di genere.
Lunedì 19 giugno alle ore 18 l’incontro è con Matteo B. Bianchi, autore di “Esperimenti di felicità provvisoria” (Baldini Castoldi Dalai editore). Il libro ha per quattro protagonisti, ognuno di loro destinato a formare non convenzionali coppie di amanti. Mao è un uomo in crisi, abbandonato dalla sua ragazza e insoddisfatto del proprio lavoro in un laboratorio fotografico. Elvis è un giovane pubblicitario che sta affrontando con fatica il lutto per la perdita del compagno. Valentina è una scrittrice di successo che ha deciso di cambiare vita e trasferirsi in un’altra città. Marco è un giornalista underground affascinato dal mondo delle celebrità letterarie. I loro percorsi arriveranno a incrociarsi. L’autore, Matteo B. Bianchi, è anche autore teatrale e caporedattore della trasmissione radiofonica quotidiana “Dispenser” in onda su Rai RadioDue. È al terzo romanzo dopo “Generations of love” (1999) e “Fermati tanto così” (2002).
Lunedì 26 giugno, sempre alle ore 18, incontriamo il Gruppo Soggettività Lesbica, autrici di “Cocktail d’amore – Settecento e più modi di essere lesbica” (Derive Approdi editore). Si tratta della prima grande inchiesta, in Italia, promossa da un gruppo lesbico sulla vita delle donne lesbiche. Nel 2001 il Gruppo Soggettività Lesbica della Libera Università delle Donne di Milano elabora e diffonde, su tutto il territorio nazionale, un questionario con 150 domande relative ad autopercezione e identità, famiglia d’origine, amicizie e rapporti sociali. Ne vengono distribuite 3000 copie e ne ritorneranno, compilate, più di 700. “Cocktail d’amore” non è un’indagine statistica o una teoria sul lesbismo, ma il racconto delle esperienze e delle storie personali, dei progetti di vita e delle loro realizzazioni. Un libro non solo per lesbiche, ma per quanti vogliano conoscere le storie di donne che vivono accanto a loro. Il gruppo Soggettività Lesbica nasce nel 1996 all’interno dell’Associazione per una Libera Università delle Donne di Milano dalla volontà di alcune, e nel 1997, dopo un incontro con Teresa De Lauretis, il gruppo decide di nominarsi «Soggettività Lesbica», sottolineando il valore attribuito a ogni esperienza personale e indicando altresì la peculiarità del proprio approccio al tema dell’identità.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...