A Roma in teatro c’è Good As You

Roma: è in scena lo spettacolo gay di Natale: “Good as You”, di Roberto Biondi che ha già firmato “Fiesta!” con Fabio Canino. Divertimento e ironia in un ritratto senza veli della comunità omosessuale

ROMA – Otto personaggi gay, quattro uomini e quattro donne, le cui storie si intrecciano nell’arco di un anno. Situazioni amorose, odiose, nervose e divertenti che scaturiscono dal momento in cui due coppie di fratelli si conoscono via internet… Tutto questo e molto di più è Good as You, lo spettacolo teatrale in scena al Teatro Colosseo di Roma dal 20 dicembre 2002 al 12 gennaio 2003, e che promette di essere “lo” spettacolo teatrale gay del Natale 2002.

Good as You, spettacolo omonimo del magazine televisivo in onda su Canal Jimmy e col quale è idealmente gemellato, è una commedia musicale partorita dalla gaissima mente di Roberto Biondi, già autore dell’applauditissimo “Fiesta!” interpretato da Fabio Canino nei teatri di tutta Italia. Anzi, Biondi vuole esagerare e promette che questo Good as You non è che il secondo appuntamento di una intera trilogia teatrale sul mondo gay: «Ho sempre pensato a una trilogia – dice – Ma non volevo qualcosa di scontato, qualcosa di già visto. Poi le esperienze, le coincidenze della vita, a poco a poco mi hanno indicato una strada. Spero sia quella giusta».

Se in Fiesta veniva rappresentato l’aspetto più camp delle mitologie del mondo gay, attraverso il riferimento a Raffaella Carrà e al suo culto diffuso nella comunità omosessuale, con Good As You invece, si traccia anche uno spaccato generazionale nel quale identificare una visione più profonda dei sentimenti, delle passioni, delle ipocondrie e delle paure, ma sempre in una chiave “leggera”; senza rinunciare a storie forti, moderne e realistiche, dove la vita all’improvviso può cambiare e rivoluzionare il destino.

Ti suggeriamo anche  Italy Bares, Guglielmo Scilla e Diego Passoni a teatro per sensibilizzare il pubblico sull’HIV

«Non ho scelto compromessi per questo lavoro – afferma ancora Roberto Biondi – lo definirei una sit-com: i personaggi si amano, si odiano, fanno sesso, parlano di vita, seducono… in un susseguirsi di scene dal taglio cinematografico. Accadono i drammi e le riconciliazioni che fanno parte dell’esistenza di tutti i giorni e nei quali tutti possiamo identificarci».

Gli otto personaggi, infatti, fanno riferimento a un tipo ben definito: il gay eccentrico; quello che pensa solo al sesso; chi crede ciecamente nell’amore… e così per i ruoli femminili: la lesbica mascolina che gioca a calcio, quella intellettuale, quella femminile al punto da non poter fare a meno di indossare un abito firmato.

Con Biondi, il divertimento è assicurato: lo dimostra il successo di Fiesta! e le anticipazioni relative a questo Good as You. Ora c’è solo da chiedersi come sarà il terzo episodio della trilogia. «La terza commedia sarà una sorpresa – risponde sornione – un insieme di “questo e quello” per qualcosa di ancor più provocante e (spero) divertente, che rappresenti sempre, però, la mia innata gioia per la vita e l’amicizia (anche se pericolosa…)».

Beat 72 e The aries presentano

GOOD AS YOU

una commedia di Roberto Biondi

Al Teatro Colosseo di Roma dal 20 dicembre 2002 al 12 gennaio 2003

Ti suggeriamo anche  The Boys in the Band, Ryan Murphy riporta a teatro la celebre pièce LGBT - video

REGIA: Walter Martyn Cabell

INTERPRETI E PERSONAGGI:

Diego Longobardi, nella parte di Marco

Un gay eccentrico dalla battuta facile e dall’atteggiamento sempre sopra le righe.

Nadia Perciabosco, nella parte di Silvia

Sorella di Adelchi. Sofisticata, un tipo intellettuale, laureata, dal carattere pacato, a volte altero.

Salvatore Palombi, nella parte di Adelchi

Simpatico, dolce, introverso, dalla battuta piccante, aspira a diventare scrittore.

Celeste Brancato, nella parte di Francesca

Sorella di Claudio. Ragazza determinata e con i piedi per terra. Veterinaria.

Alessandra De Pascalis, nella parte di Mara

E’ una lesbica dichiarata. Mascolina, a volte rude, ma spontanea e simpatica. Veterinaria.

Franco Sciacca, nella parte di Claudio

E’ sieropositivo, condizione che vive non troppo serenamente. Fa il giornalista.

Antonio Matessich, nella parte di Nico

Il classico maschio, atletico e consapevole della sua bellezza.

Giulia Cantore, nella parte di Marina

Estroversa e frizzante, la moda è la sua passione. Veterinaria.

MUSICHE ORIGINALI: “Good as you” di Alfredo Gloria su testo di Walter Martyn Cabell

www.goodasyou.roma.it