Accoltellò il suo compagno porno star, rinviato a giudizio

di

Quasi un anno fa, il corpo senza vita di Jaime Tagliavia venne ritorvato in una pozza di sangue. Accanto, il suo ex compagno con un cappio al collo....

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1472 0

Era stato trovato con una corda al collo ed evidenti segni di strangolamento accanto al corpo senza vita del suo compagno, l’attore porno 35enne Jaime Salvador Tagliavia, in un appartamento di Palermo. Adesso, Giovanni Cuttitta è stato rinviato a giudizio dal pm Francesco Grassi e dovrà presentarsi in tribunale il prossimo 30 maggio per l’udienza preliminare.

Tagliavia è morto per le numerose coltellate infertegli, ma lo stesso Cuttitta non ha mai negato di essere stato lui ad ucciderlo. L’uomo, però, ha sempre dichiarato di averlo fatto per autodifesa perché Jaime avrebbe tentato di strangolarlo per gelosia. Gli inquirenti, però, non hanno creduto alla versione di Cuttitta, nonostante avesse una relazione con un altro uomo (i due insieme nella foto accanto al titolo, ndr) e nonostante la corda al collo e i segni di strangolamento che gli sono stati riscontrati addosso.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...