Adam Rippon vuole incontrare Papa Francesco: ‘è straordinario quel che dice’

Il pattinatore americano sorpreso dalle presunte parole d’apertura alla comunità LGBT di Papa Bergoglio.

Le presunte frasi di apertura alla comunità LGBT di Papa Francesco nei confronti di un omosessuale cileno hanno ovviamente fatto il giro del mondo, anche se mai confermate ne’ smentite dal Vaticano.

Pochi giorni dopo, nell’indifferenza quasi generale, lo stesso Bergoglio ha bandito i presunti omosessuali dal seminario, ma è chiaro che a far principalmente rumore siano state quelle frasi di apparente e inedita vicinanza alla nostra comunità rivelate da Juan Carlos Cruz, cileno tra le vittime di abusi sessuali del predicatore cattolico Fernando Karadima rincuorato proprio dal Pontefice.

Parole che hanno raccolto consensi e applausi ai quattro angoli del Globo, sbalordendo persino Adam Rippon, olimpionico statunitense nonché primo omosessuale a vincere Dancing with the Stars, Ballando con le Stelle americano sbancato la scorsa settimana. Il pattinatore ha definito ‘fantastici’ i commenti di Bergoglio: “Penso che sia così straordinario quello che ha detto il Papa”. “Sarebbe davvero bello incontrarlo un giorno“.

Attualmente fidanzato con il finlandese Jussi-Pekka Kajaala, Rippon ha poi consigliato all’amico nonché collega Gus Kenworthy di volare in Vaticano per conoscere il Papa, ridando forza alla popolarità USA di Francesco tra i gay d’America. Se non fosse che quelle celebri parole d’apertura (“Juan Carlos, il fatto che tu sia gay non importa. Dio ti ha creato così, ti ama per questo e a me non importa, il Papa ti ama così come sei. Devi essere felice per ciò che sei”), Bergoglio non le abbia mai confermate.

Ti suggeriamo anche  Francesco festeggia cinque anni da Papa: è cambiato qualcosa per i gay?