Aggressione a Roma contro coppia gay: “tanto morirete di Aids”

Nel centro storico della capitale una coppia gay è stata aggredita da un gruppo che inneggiava al Duce. I due sono riusciti a scappare e a denunciare. “Tanto morirete di Aids“, hanno detto.

Aggrediti perché omosessuali al grido di «tanto morirete di Aids». A denunciare una nuova aggressione omofoba a Roma il Gay Center. I fatti risalgono al 12 gennaio scorso quando i due, Luca, sposato in Spagna col suo compagno, e un amico «sono stati rincorsi da un gruppo di una decina di ragazzi tra i 20 e i 25 anni, che hanno iniziato a insultarli gridando frasi come ‘ecco un frocio, ecco un altro, andate via dall’Italia, tanto morirete di Aids’».

L’aggressione è avvenuta in centro, in via Celio Vibenna, vicino al Colosseo e alla ‘Gay street’. Secondo il racconto del Gay Center «uno degli aggressori ha minacciato i due con una bottiglia mentre il gruppo gridava ‘Viva il Duce’». I due sono riusciti ad allontanarsi e a chiamare il 113: «Luca ha sporto denuncia alla polizia e ha contattato la Gay Help Line, il numero verde contro l’omofobia 800 713713, per denunciare l’aggressione» aggiunge l’associazione. «Ancora una volta siamo di fronte a un episodio di omofobia e di violenza a Roma. Ci sono bande di bulli, gruppi che usano la violenza, ma anche molti che rimangano inerti a osservare senza reagire, come se condividessero tali azioni – aggiungono – aspettiamo l’esito delle indagini augurandoci che questi aggressori vengano identificati, ma il dato delle denunce di aggressioni verbali o fisiche è purtroppo alto». «Il caso – conclude la nota – è stato segnalato all’Oscad, l’osservatorio di polizia e carabinieri contro le discriminazioni e all’Unar, l’ufficio contro le discriminazioni della Presidenza del Consiglio».

Ti suggeriamo anche  Coppia gay aggredita da tre uomini nel proprio negozio, lo scioccante video