Aggressione verbale a Udine per il presidente Arcigay

Enrico Pizza è stato avvicinato con fare minaccioso da esponenti dell’estrema destra locale. Uno di loro ha lanciato parole pesanti. Solidarietà dalla giunta comunale.

Enrico Pizza, assessore alla mobilità del Comune di Udine, nonché fondatore del circolo Arcigay locale, è stato vittima di un’intimidazione nel centro della città. Mentre passeggiava col compagno, infatti, «un gruppo di tre uomini – racconta Pizza -, tra i quali ho riconosciuto un noto esponente dell’estrema destra udinese, si è avvicinato a noi con fare minaccioso.»

«Uno dei tre ha iniziato ad insultarmi – continua il racconto -, rivolgendomi epiteti inequivocabili. Mentre ci stavamo allontanando lo stesso individuo ha continuato a seguirci, sempre con atteggiamento minaccioso. Una persona di mia conoscenza, che ha assistito all’aggressione verbale è allora intervenuta per sedare gli animi, evitando che le cose degenerassero». L’assessore ha incassato «la solidarietà e l’impegno a sostenermi del sindaco Honsell, della giunta, di numerose associazioni e sindacati e moltissimi cittadini. Nonché dell’europarlamentare Debora Serracchiani che mi ha manifestato la solidarietà sua personale e del partito democratico per future iniziative».

Ti suggeriamo anche  Aggressione omofoba: preso a pugni, rimane cieco da un occhio