Aids: Aiuti, i gay stanno abbassando la guardia

“Si parla tanto dell’influenza aviaria, che non c’è, e non si parla più di Aids, che invece c’è, eccome”. Lo afferma l’immunologo Ferdinando Aiuti, fondatore dell’Anlaids.

ROMA – “Si parla tanto dell’influenza aviaria, che non c’è, e non si parla più di Aids, che invece c’è, eccome”. Lo afferma in un’intervista al “Quotidiano Nazionale” l’immunologo e tra i maggiori esperti di Aids italiani, Ferdinando Aiuti, fondatore dell’Anlaids.

“Il risultato è -dice Aiuti- che le giovani generazioni, specialmente omosessuali, non sono più attente come lo sono diventate loro malgrado le precedenti. E infatti in Italia tra le nuove infezioni, la percentuale di omosessuali è cresciuta negli utlimi cinque anni dal 15 al 26%”.

Ti suggeriamo anche  Signorini spiega perché ha attaccato Giulia De Lellis, i fan dell'ex corteggiatrice si scatenano: "Fr*cio di merda"