Coppia gay divisa in aereo per fare spazio a coppia etero: bufera su Alaska Airlines

di

Da parte della compagnia, in passato pro-diritti LGBT, sono arrivate le scuse. Ma la polemica è servita.

CONDIVIDI
250 Condivisioni Facebook 250 Twitter Google WhatsApp
8356 1

E’ una denuncia clamorosa, quella che arriva dai cieli d’America.

David Cooley è un noto uomo d’affari dichiaratamente gay, in quanto fondatore e CEO del The Abbey, ad Hollywood. Nel weekend Cooley era a bordo di un aereo dell’Alaska Airlines insieme al suo compagno, per andare da New York a Los Angeles. Improvvisamente, poco prima del decollo, il colpo di scena, denunciato pubblicamente dallo stesso David su Facebook. Ai due è stato infatti ordinato di dividersi, per lasciare spazio ad una coppia eterosessuale che desiderava volare insieme.

Non sono mai stato così discriminato prima. Sono stato cacciato dal volo n. 1407 dell’Alaska Airlines dall’aeroporto internazionale John F. Kennedy in direzione LAX, per dare un trattamento preferenziale a una coppia eterosessuale. Dopo che il mio compagno di viaggio e io eravamo da un po’  di tempo seduti nei nostri posti normalmente assegnati, siamo stati avvicinati dall’assistente di volo e al mio compagno è stato chiesto di spostarsi dal suo posto premium, in modo da far sedere l’uno accanto all’altra un’altra coppia. Ho spiegato che anche noi eravamo una coppia e che volevamo stare insieme, ma al mio compagno è stata data la possibilità di abbandonare il posto premium oppure di scendere dall’aereo. Non potevamo sopportare quel tipo di umiliazione per un intero volo, così abbiamo lasciato l’aereo. Non posso credere che una compagnia aerea al giorno d’oggi dia ad una coppia eterosessuale un trattamento preferenziale nei confronti di una coppia gay, arrivando al punto di chiederci di andarcene. Non voleremo mai più con l’Alaska Airlines o con la Virgin Airlines Group da loro recentemente acquistata. Grazie a Delta Air Lines per averci riportato a casa sani e salvi. Se sei una persona LGBT, spendi i tuoi dollari con una compagnia aerea LGBT come Delta“.

Una denuncia presto diventata virale, tanto da costringere l’Alaska Airlines, tramite un portavoce, a riconoscere quando accaduto e ad aprire un’indagine interna: “Durante l’imbarco sul volo 1407 da JFK a LAX, ad una coppia sono stati erroneamente assegnati gli stessi posti di un’altra coppia, in classe Premium. Siamo profondamente dispiaciuti per quanto accaduto. Alaska Airlines ha una politica di tolleranza zero per qualsiasi tipo di discriminazione“.

Non è noto se sia stato offerto un compenso al signor Cooley o al suo partner, ma va detto che nel 2015 Alaska Airlines attuò una serie di sconti per destinazioni da Pride, in tutti gli Stati Uniti d’America, mentre una sezione dedicata alla comunità LGBT è presente sul suo sito ufficiale.

Leggi   Bologna, scambia due muratori per coppia gay e li aggredisce: arrestato
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...