Ad Albano Laziale, la scuola cattolica estremista che ‘combatte’ l’effeminatezza dei bambini

Basta entrare nel sito di questa scuola per rabbrividire di fronte alla missione di questi cosiddetti insegnanti.

E’ la Scuola Parentale San Pancrazio, ad Albano Laziale. Più che una scuola, appare un centro dove far crescere i figli con una visione medioevale. Particolare attenzione soprattutto all’effeminatezza, che deve essere sradicata dai bambini. Una disciplina severa, di stampo cattolico estremista. La parte peggiore e inquietante appare però nella sezione “Missione” del sito della scuola, dove viene esposto l’obiettivo che mira a eliminare:

il relativismo, il liberalismo laicista, l’indifferentismo religioso, la teoria del gender, la pornografia, l’uso di droghe.

Mancherebbe solo il rogo per gli eretici. Ma non si ferma qui:

Davanti a tanta decadenza morale e intellettuale, intendiamo far fronte al grave dovere morale dei genitori di istruire cristianamente i propri figli.

Nulla di nuovo, verrebbe da pensare. Ma questa è una ideologia che viene insegnata ai bambini, che crescendo potrebbero vederla come una possibile strada da seguire, ignorando qualsiasi apertura mentale. Ma non è finita: il punto quasi incredibile è il pensiero di Padre Chad Ripperger, che tratta dell’effeminatezza dei bambini e come eliminarla. Lo spiega in un articolo intitolato “Come crescere un uomo. Contro l’effeminatezza“.

Lo sconvolgente pensiero sull’effeminatezza dei bambini

Padre Ripperger, nel suo delirante messaggio, spiega che l’effeminatezza sta distruggendo l’uomo, ed è causata da una vita agitata fatta da un uso costante di videogiochi, cellulari e televisioni. Anche la musica, se ascoltata in continuazione, sarebbe da eliminare. Per non parlare poi, naturalmente, dell’autoerotismo. Difatti, la masturbazione:

sta rendendo effeminati e deboli tutti i maschi. Essere uomini consiste in parte nell’essere casti, perché essere casto è duro, non è facile.

Andando avanti nella lettura, si trovano tutti i presupposti per essere un testo approvato dalla compagnia Adinolfi, Gandolfini, Miriano, De Mari & Co.  Infatti, si spiega che un uomo effemminato non potrà controllare la donna, che di sua natura si sente incline a essere sottomessa all’uomo. Anche per questo motivo è importante che fin da bambini si capisca che la donna è un essere inferiore, senza diritti, e che solo l’uomo deve essere la figura virile. 

Il pensiero continua suddividendo i vari tipi di effeminatezza, toccando livelli inimmaginabili, come ad esempio l’effeminatezza intellettuale. Questa sarebbe la passione incontrollata per internet, vista come la necessità di sapere quello che accade intorno a noi. Da quando informasi rende effemminati? Ma in questa sottospecie di scuola non ci fa mancare nulla. Il pensiero infatti conclude con la vera e propria violenza fisica:

Quando dicevo che qualche volta viene quasi voglia di prendere a schiaffi i ragazzi per fargli tirar fuori un po’ di virilità, mi riferivo appunto alla questione della sofferenza. Bisogna obbligarli a soffrire un po’ per costringerli a mettere da parte il proprio piacere, renderli più virili e condurli a maturare davvero.

Benvenuti nel Medioevo!