Alessandra Amoroso sulle adozioni gay: “Conta solo che i bimbi siano in ottime mani”

di

"L'unica discriminazione è contro quelli che adottano senza averne spirito e capacità".

CONDIVIDI
415 Condivisioni Facebook 415 Twitter Google WhatsApp
12450 0

Alessandra Amoroso si è detta favorevole alle adozioni gay nel corso di un’intervista esclusiva rilasciata negli scorsi giorni a Sorrisi e Canzoni.

Intervistata dal noto settimanale, la cantante pugliese ha ricordato il video girato in onore del Milano Pride 2017 del 24 giugno scorso: “L’ho fatto con immensa gioia”.

Interrogata sul tema delle adozioni gay ha inoltre spiegato: “L’unica discriminazione che sento è verso quei genitori che adottano un bambino come un vezzo, senza averne le capacità e lo spirito. Io concentrerei le mie energie e le risorse non sul fatto che le persone siano etero, due uomini, due donne o una persona single, ma che i bambini siano prima di tutto in ottime mani”.

Per Alessandra Amoroso, reduce da un’era discografica e da un tour trionfali, non ci sono dunque ragioni per opporsi.

Non è la prima volta che la popstar parla apertamente a favore della comunità LGBT: “Se Dio fosse qui tra noi direbbe solo viva l’amore. Non farebbe distinzioni o discriminazioni, non creerebbe drammi o polemiche su tutto. Ne sono convinta: quindi sì, certo che sono favorevole ai matrimoni gay” disse lo scorso anno.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Taiwan Pride: 130.000 persone per chiedere pari diritti
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...