Allagamento a Roma: inagibile la sede del Gay Center

“Siamo a rischio chiusura” denuncia il portavoce Fabrizio Marrazzo. In pericolo l’archivio

Una tubatura rotta ha provocato l’allagamento di via Zabaglia, nella zona Testaccio di Roma. In quella strada ha sede il Gay Center i cui locali ora risultano gravemente danneggiati dall’allagamento. “Il piano inferiore della nostra sede in Via Zabaglia è sommerso d’acqua. Ci sono danni incalcolabili e la sede è quasi del tutto inagibile – spiega Fabrizio Marrazzo, portavoce dell’associazione-. In queste ore i nostri volontari si stanno prodigando per salvare il salvabile, purtroppo sembra in gran parte compromesso anche l’archivio storico lgbt dei documenti e dei libri. Al momento nella strada, ancora, la fuoriuscita d’acqua continua”.

“Nelle prossime ore – aggiunge Marrazzo – potremo fare un bilancio più chiaro dei danni. Ma ora possiamo dire che siamo a rischio chiusura. Chiediamo il sostegno urgente delle Istituzioni e facciamo appello anche al Sindaco Marino a sostenerci”. “È un momento gravissimo per la nostra struttura e per la nostra comunità di volontari e volontarie” conclude Marrazzo.

LEGGI ANCHE

Storie

Drogava, stuprava e rapinava utenti conosciuti in chat: arrestato 46enne...

Aveva da poco finito di scontare una condanna per diverse rapine aggravate.

di Alessandro Bovo | 19 Febbraio 2019

Storie

Metro rainbow: anche Roma vuole la sua fermata arcobaleno

Il luogo sarebbe già stato scelto: la fermata Colosseo della metro B.

di Alessandro Bovo | 13 Febbraio 2019

Storie

Gay Street di Roma, gigolò aggredisce messicano e scappa

Per ora, le accuse per il gigolò sono lesioni gravissime e omissione di soccorso. Sconosciute le cause della colluttazione.

di Alessandro Bovo | 9 Gennaio 2019