Allagamento a Roma: inagibile la sede del Gay Center

di

"Siamo a rischio chiusura" denuncia il portavoce Fabrizio Marrazzo. In pericolo l'archivio

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2292 0

Una tubatura rotta ha provocato l’allagamento di via Zabaglia, nella zona Testaccio di Roma. In quella strada ha sede il Gay Center i cui locali ora risultano gravemente danneggiati dall’allagamento. “Il piano inferiore della nostra sede in Via Zabaglia è sommerso d’acqua. Ci sono danni incalcolabili e la sede è quasi del tutto inagibile – spiega Fabrizio Marrazzo, portavoce dell’associazione-. In queste ore i nostri volontari si stanno prodigando per salvare il salvabile, purtroppo sembra in gran parte compromesso anche l’archivio storico lgbt dei documenti e dei libri. Al momento nella strada, ancora, la fuoriuscita d’acqua continua”.

“Nelle prossime ore – aggiunge Marrazzo – potremo fare un bilancio più chiaro dei danni. Ma ora possiamo dire che siamo a rischio chiusura. Chiediamo il sostegno urgente delle Istituzioni e facciamo appello anche al Sindaco Marino a sostenerci”. “È un momento gravissimo per la nostra struttura e per la nostra comunità di volontari e volontarie” conclude Marrazzo.

Leggi   Un week-end romano: i migliori hotel gay-friendly della Capitale
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...