ALLE PRIMARIE SPAZIO AI DIRITTI

di

A maggio si svolgeranno le elezioni Amministrative per scegliere i rappresentanti degli enti locali. Ma per i candiati dell'Unione il primo scoglio sono le primarie. A Lucca una...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1329 0

I cittadini del Comune di Lucca saranno chiamati, così come molti altri italiani, a scegliere i propri rappresentanti alle prossime elezioni amministrative che si svolgeranno nel mese di maggio. Ed è in questa città che abbiamo “scoperto” una delle novità della campagna elettorale: Elisa Del Chierico. Giovane (32 anni), lesbica, determinata e coraggiosa (Lucca è da molti anni un feudo del centro-destra), dovrà superare uno scoglio ulteriore a quello delle Amministrative di maggio, le Primarie. Il metodo scelto dal centro-sinistra è difatti consolidato dopo che, al suo debutto nelle elezioni Politiche del 2006, centinaia di migliaia di cittadini si recarono spontamenente ai seggi sparsi per la Pensisola per scegliere il candidato che li rappresentasse.

E mentre in Parlamento si discute sulle mozioni di questo o quello schieramento, su quali e quanti diritti concedere alle coppie di fatto, questa giovane lucchese dimostra di avere le idee chiare in tema di diritti. Nel suo programma si dice pronta a combattere qualsiasi forma di discriminazione verso gay, lesbiche e transessuali, una presa di posizione netta che gli è valso anche il sostegno della maggiore associazione locale: L’Altro Volto – Lucca Gay Lesbica. «La candidatura di Elisa Del Chierico alle primarie dell’Unione – si legge in un comunicato stampa dell’associazione – è l’occasione per fare in modo che la politica locale si accorga che esistono temi (vedi i diritti delle coppie di fatto eterosessuali e omosessuali; il registro delle unioni civili; provvedimenti contro le discriminazioni omofobiche e transfobiche) che, da sempre, sono ignorati o considerati di serie B».

Lucca, del resto, è la provincia che ospita la Versilia, gaia terra meta del turismo omosex e da anni sede del Citroen Mardi Gras, il maggiore evento GLBT italiano.

Continua in seconda pagina^d

Lucca, del resto, è la provincia che ospita la Versilia, gaia terra meta del turismo omosex e da anni sede del Citroen Mardi Gras, il maggiore evento GLBT italiano.

“Diritti in comune” è, manco a dirlo, lo slogan con il quale la Del Chierico si presenta agli elettori. Ma a chi si rivolge? Chi spera che la elegga a queste elezioni?
Mi rivolgo prevalentemente alle ragazze e ai ragazzi che in questi anni si sono visti sfrattare senza tanti complimenti dai loro spazi di socializzazione, a tutti i delusi da una politica senza coraggio e sempre più scollata dalla società. Mi rivolgo ai miei concittadini migranti, gay, lesbiche e transessuali, ancora privi di una effettiva cittadinanza. In una parola: mi rivolgo a tutti quei soggetti che si sentono ai margini della politica. Lo scopo? Riportali al centro!

Ci dici qualche episodio curioso, particolare nel contatto con gli elettori?

Ricordo quello che mi ha detto una donna che vive in un paese ai limiti del comune, insegnate delle elementari, lesbica, sulla cinquantina. La nostra iniziativa è uscita sui giornali proprio nel giorno del suo compleanno, mi ha detto “questo è il regalo più bello che ho ricevuto quest’anno. Andate avanti”. Non ti immagini l’emozione. E poi l’entusiasmo di Lucia e Arianna, che hanno fatto il giro del loro quartiere in lungo e in largo a raccogliere le firme necessarie per la mia candidatura: me le vedo a cercare di convincere le nonnine di San Donato di quanto sia importante la lotta per i diritti delle persone gay lesbiche e trans! E poi l’emozione di Adis e della sua famiglia che, nonostante abbiano lasciato la Bosnia e vivano a Sant’anna da 10 anni, non avevano mai firmato prima qualcosa di politico. Continuavano a ripetermi: “ma davvero possiamo votare anche noi, alle primarie?”

Per le primarie si voterà domenica 4 febbraio. Dove e qundo presentarsi ai seggi?

Sarà possibile votare dalle 8 alle 20. Per votare è necessario portare un documento di identità, il certificato elettorale, e il contributo di 1 euro. Votano i giovani che compiono 18 anni entro maggio 2007 e gli stranieri in possesso di cittadinanza italiana.

Ecco l’elenco dei punti dove si vota.
Seggio 1 circoscrizione 1 CENTRO STORICO: ex chiesina dell’Alba in via San Nicolao, 63
Seggio 2 circoscrizione 2/4 SAN VITO: sede della circoscrizione in via Simonetti
Seggio 3 circoscrizione 3 SANT’ANNA: sede della circoscrizione in via Einaudi.
Seggio 4 circoscrizione 5 MAGGIANO: ex scuola elementare in via delle scuole.
Seggio 5 circoscrizione 6 SANT’ALESSIO: sede della circoscrizione in via Provinciale per Sant’Alessio.
Seggio 6 circoscrizione 7 SAN CONCORDIO: sede della circoscrizione in via Consani, 15.
Seggio 7 circoscrizione 8 PONTE A MORIANO: circolo “Franchini” in piazza Cesare Battisti.
Seggio 8 circoscrizione 9 MASSA PISANA: ex scuola elementare in via del Colletto.
Seggi mobili a PIEVE DI BRANCOLI dalle 10 alle 12 e a PIAGGIONE dalle 14 alle 17.

Clicca qui per visitare il blog di Elisa Del Chierico

Guarda una storia
d'amore Viennese.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...