Amazon ascolta la Glaad e ritira il calendario omofobo

di

Dopo le pressioni delle associazioni lgbt statunitensi e inglesi, Amazon e Barnes & Noble hanno dovuto eliminare il calendario dai loro siti. Il titolo recitava: "Non sono gay,...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1430 0

Le polemiche che si sono scatenate all’indomani della messa in vendita del calendario omofobo su Amazon e su Barnes & Noble hanno spinto i due noti portali di shopping online a ritirarlo.
Il calendario, intitolato "Non sono gay, sono solo una checca – Dodici mesi di confusione sessuale", era il frutto del lavoro di un fumettista cristiano, Joe King,ed aveva suscitato le ire delle associazioni lgbt americane e inglesi, tra cui l’influente GLAAD.
L’autore del calendario ha affidato a Facebook il suo disappunto: "E’ ironico pensare a chi siano i veri bulli qui, no? (…) La verità è che l’Aids è una malattia ‘elettiva’. Si fermerà il giorno in cui gli uomini smetteranno di appiccicarsi l’uno all’altro".

"E per quanto riguarda la tragedia delle donne e dei bambini infettati… – continua King – questa terminerà il giorno in cui i loro mariti e padri gay smetteranno di tradirli. Qualcuno ha bisogno di più educazione, scienza o sovvenzioni per capire questo?".
Sul suo blog il commento è molto più pacato e lamenta il fatto che le associazioni abbiano chiesto l’eliminazione del calendario senza neanche averlo visionato. Probabilmente hanno ritenuto che la sola copertina fosse sufficiente a comprenderne la natura.

Leggi   In Friuli la Lega accontenta gli omofobi: la regione esce dalla rete anti-discriminazioni
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...