A.M.O.R.I. GAY A PISA

Nella cittadina toscana una nutrita selezione dei film del Festival del Cinema con tematiche omosessuali di Torino: ma anche feste, incontri, mostre e teatro. Ecco il programma.

Sbarca a Pisa la rassegna di cultura e spettacolo denominata “A.M.O.R.I.” che porterà nella cittadina toscana, dal 2 al 5 maggio, una significativa selezione dal 17° Festival Internazionale di Film con Tematiche Omosessuali di Torino "Da Sodoma a Hollywood", diretto da Giovanni Minerba.

Venti ore di proiezioni cinematografiche, distribuite su 18 cortometraggi, 5 lungometraggi, una retrospettiva di 4 pellicole su R. W. Fassbinder e uno speciale su Marilyn Monroe; inoltre un incontro con Laura Muscardin, regista del film “Giorni” e una festa anni ’70 alla discoteca Carmilla di Pisa. Ma non finisce qui.

La seconda settimana sarà aperta dalla mostra fotografica “Be Equal Be Different”, nata da un progetto europeo di Arcigay Nazionale – un ciclo di dodici fotografie che trattano il tema della diversità, esposte nell’atrio del Palazzo Comunale di Pisa dal 6 all’8 maggio.

Mercoledì 8 maggio sarà presentato “Fermati tanto così”, l’ultimo libro di Matteo Bianchi (foto), autore che già conosciamo per “Generations of love”. La sera di giovedì 9 maggio sarà invece presentato “Il sacrificio dell’istrice”, libro d’esordio del bravo Omar Cerchierini.

Infine, grazie alla collaborazione con la Fondazione Sipario Toscana, avremo la possibilità di vedere al nuovo teatro di Pontasserchio una novità assoluta della scena teatrale gay italiana, quell’”Under my skin” (foto) che ha debuttato due mesi fa con successo a Napoli. Da non perdere.

^SIl programma^s

Giovedì 2 maggio

ORE 17,00 – Inaugurazione dell’edizione 2002

Un’idea di libertà, la cultura strumento di inclusione sociale

Partecipano: Gino Nunes presidente Provincia di Pisa; Aurelio Pellegrini, Assessore alla Cultura Provincia di Pisa; Lucia Franchini, consigliere regionale; Riccardo Gottardi, presidente Arcigay Pride!; Alessio De Giorgi, coordinatore regionale di Arcigay Toscana

ORE 18,30 – Retrospettiva: R.W. Fassbinder

In einem Jahr mit dreizehn Monden (Un anno con tredici lune)

Il film copre gli ultimi cinque anni di Elvira (Volker Spengler), un transessuale di origini proletarie il cui nome di nascita era Erwin. Elvira gira per le strade di Francoforte accompagnato da una prostituta, Zora la Rossa (Ingrid Caven). Reincontra anche Anton Seitz, l’uomo per cui aveva cambiato sesso, diventato ora un potente speculatore edilizio, che la rifiuta ancora una volta. Stanca di subire le continue umiliazioni Elvirà si uccide.

ORE 20,50- Concorso: Cortometraggi:

Celebration (Festeggiamenti)

regia: Daniel Stedman (USA, 2001, 4′)

Un ragazzino di sei anni invita amici e parenti ad una festa; in realtà ha da comunicare loro qualcosa…

ORE 21.30 – Panoramica: Cortometraggi

Farfalle

regia:Valentina Lucari (Italia, 2002, 3′)

E’ l’amore che ci muove?

Åpenbaringen (La rivelazione)

regia: Jan Otto Wiig (Norvegia, 2001, 4′)

Quattro bambini giocano al dottore prima di imitare un matrimonio. Arrivati ad una chiesa vedranno una coppia di sposi uscire. Quale sarà la rivelazione?

Tango para dos (Tango per due)

regia: J. T. O’Neal (USA,2001, 5′)

Ti suggeriamo anche  Cinema, la denuncia di Glaad: "Pochissimi ruoli LGBT a Hollywood"

Un istruttore di aerobica, latinoamericano, entra in competizione con una sua studentessa per catturare l’attenzione di un bel sollevatore di pesi…

ORE 22.00 – Concorso: Cortometraggi DONNE

Petals (Petali)

regia, Suresh Natarajan (India/Canada, 2001, 16′)

Basato su una storia vera; due donne combattono l’ipocrisia della società nel Kerala, nel sud dell’India.

Sexy (id.)

regia: Tom Whitman, Dustin Woehrmann (USA, 2001, 10′)

Una poesia animata che cerca di definire che cosa è sexy…

Schlorkbabies an der Raststätte (Ragazze allegre alla stazione di servizio)

regia: Petra Biondina Volpe (Germania, 2002, 14′)

Lo strano viaggio di due giovani ragazze, con il padre di una di loro, fanatico dell’alta velocità.

Wünsch Dir Was (Esprimi un desiderio)

regia: Franzisca Stünkel (Germania, 2001, 6′)

Alle volte una donna non riesce a trovare l’uomo giusto. Solo il cielo sa perché!

Lunata Sas Sinite Ochi (Luna dagli occhi blu)

regia: Pencho Kunchev (Bulgaria, 2001, 9′)

Film d’animazione che racconta la storia di una ragazza nella Grecia antica, persa tra ninfe, satiri e ombre notturne.

ORE 22,35 – Concorso: Lungometraggi

The Perfect Son (Il figlio perfetto)

regia: Leonard Farlinger (Canada, 2000, 93′)

Antiche rivalità fra due fratelli si riaccendono dopo la morte del padre. Ma quando si scopre che uno dei due sta per morire, sorprendentemente nasce un legame intimo e spiritoso.

Venerdì 3 maggio

ORE 18,00 – Retrospettiva: R.W. Fassbinder

Die bitteren Tränen der Petra von Kant (Le lacrime amare di Petra Von Kant)

(1972, 124′)

Petra von Kant è una stilista affermata che vive sola nel suo atelier con la segretaria/serva Marlene. Un’amica le presenta Karin, una ragazza di origini proletarie, di cui Petra si innamora follemente. Ben presto l’amore diventa gelosia e ansia di possesso. Quando il marito di Karin torna dall’Australia, questa lascia Petra. Quando Petra riesce a elaborare il lutto e ad accorgersi della natura malata del suo amore per Karin, offre finalmente a Marlene la dignità di cui l’aveva privata. Karin fa le valige e se ne va.

ORE 20,35 – Panoramiche: Cortometraggi

Les resultats du bac (Esami di maturità)

regia: Pascal Vincent (Francia, 2001, 18′)

Tre giovani soli all’inizio dell’estate…

E Bal So Ee-Sci (Lo zio ‘bar’ dal barbiere)

regia: Kwon Jong-kwan (Korea, 2000, 22′)

Seul, inizi anni ottanta. Dal barbiere una innocente battuta di carattere sessuale scatena una rissa.

A SEGUIRE – Eventi Speciali: Icone

Omaggio a Marilyn Monroe Norma Jean Dite Marylin Monroe

regia Andre Ramus, Marcia Lerner (Belgio, 1987, 54′)

In questo documentario sentiremo parte dell’intervista di Marylin rilasciata nel 1960, e ad accompagnare e raccontare le immagini che vedremo e la vita della Monroe c’è una delle attrici più amate dal pubblico e dalla critica mondiale: Catherine Deneuve.

ORE 22,35 – Concorso: Cortometraggi

Ti suggeriamo anche  Taiwan, bocciato il referendum sul matrimonio egualitario - ma il Governo promette la legge

Inmagination(id.)

regia, Joshua Rozenman (Olanda, 2001, 10′)

Un uomo nudo e una statua di cioccolato che lo raffigura… Una performance in cui l’artista si confronta con la sua immagine…

A SEGUIRE – Concorso: Lungometraggi

Drift (Alla deriva)

regia, Quentin Lee (USA, 2001, 86′)

Ryan ama Joel da tre anni, ma non riesce a comprendere l’intensità della loro relazione. La sua confusione aumenta quando incontra Leo che pensa essere la sua anima gemella. Un’intimista storia d’amore raccontata da tre punti di vista.

Sabato 4 maggio

ORE 18,00 – Retrospettiva: R.W. Fassbinder

Faustrecht der Freiheit (Il diritto del più forte)

Franz (Rainer Werner Fassbinder), soprannominato Fox, è un saltimbanco disoccupato. In un bagno pubblico incontra Max, un antiquario, che lo introduce in un ambiente di omosessuali middle-class. Franz vince 500.000 marchi alla lotteria. Diventa un buon partito. Si innamora di Eugen, che coi soldi della vincita si fa comprare e arredare una casa e salva la tipografia di famiglia dal fallimento. Quando Fox finisce i soldi, Eugen non esita ad abbandonarlo e a ritornare dal precedente fidanzato. A Fox non restano che i barbiturici. “Mi convinco sempre di più che l’amore è lo strumento migliore, più insidioso e efficace di oppressione sociale” (Rainer Werner Fassbinder).

ORE 20,30 – Concorso: Cortometraggi

Short, White, Pleated (Corta, bianca, pieghettata)

regia: Georgina Lock (UK, 2001,10′)

Dexter si innamora del gonnellino della sua compagna di squash. Quando lei lo dimentica negli spogliatoi, lui lo indossa… e si innamora del suo istruttore…

Everything in This Box 25¢ (In questa scatola tutto per 25 centesimi)

regia, James Edward Quinn (USA, 2001, 16′)

I misteri di una vecchia fotografia si animano e rivelano i segreti di momenti da tempo dimenticati.

Gladiator (id.)

Regia, Luka Pecel (USA, 2001, 9′)

Divertentissimo remake in chiave gay del pluripremiato omonimo film di Ridley Scott

A SEGUIRE – Panoramiche: Cortometraggi

Paolo e Francesco

regia: Gabriele Anastasio (Italia, 2001, 20′)

Un’intervista ad una coppia di ragazzi che affrontano quotidianamente il problema dell’essere sieropositivo di uno di loro.

Take-Out (id.)

regia, Jean-François Monette (Canada, 2000, 38′)

Rory è un tipico liceale con un lavoro partime che non gli piace: consegna pollo a domicilio. Durante una consegna incontra Pete, un’uomo di mezz’età

in piena crisi di nervi…

Sunday Morning (Domenica mattina)

regia, Robert Ferrar (UK, 2000, 15′)

Domenica mattina, il sole splende e gli uccelli cantano… Un’oscura commedia di costume sessuale…

ORE 22,50 – Panoramiche: Lungometraggi

101 Reykjavik (Tit.it.: 101 trasgressioni)

regia: Baltasar Kormàkur (Islanda, 2000, 100′)

Gli impulsi sessuali di un giovane uomo vanno in tilt quando scopre che la donna con cui è appena stato a letto è l’amante lesbica di sua madre, e che forse è anche incinta. Con Victoria Abril.

Domenica 5 maggio

ORE 18,00 – Retrospettiva: R.W. Fassbinder

Ti suggeriamo anche  Brutti e cattivi: ecco tutti i segreti degli effetti speciali del film

Die Sehnsucht der Veronika Voss (Tit. It.: Veronika Voss)

(1982, 105′)

Monaco 1955. Robert Krohn, un cronista sportivo, incontra casualmente all’uscita di un cinema Veronika Voss (Rosel Zech), una star dell’UFA anteguerra. La storia di Veronika Voss, il suo sprofondare nell’abisso d’oblio della morfina, droga che le fornisce l’ambigua dottoressa Katz con l’aiuto di un funzionario del Dipartimento della Sanità, sono anche la storia di un passato che la Germania non è ancora in grado di affrontare e che cerca di dimenticare. Rosel Zech canta Memories Are Made of This.

ORE 20,30 – Fuori Concorso: Lungometraggi

Giorni

regia, Laura Muscardin (Italia, 2001, 80′)

La vita di Claudio, sieropositivo, è scandita dagli orari in cui deve prendere le medicine e dalla sua relazione con Dario.

Un giorno Claudio rivede Andrea, un ragazzo giovane e vitale con cui aveva avuto un rapporto occasionale tempo prima.

E’ l’inizio di una storia che cambierà le vite dei protagonisti.

Il film sarà brevemente introdotto dalla regista.

ORE 22,30 – Panoramiche: Lungometraggi

I Love You Baby (id.)

regia: Alfonso Albacete, David Menkes (Spagna, 2001, 104′)

Dai registi di Sobreviviré, con il quale vinsero il Festival nel 2000, una storia con due amori, tre amanti e quattro sogni.

Il film esplora l’amore e gli stratagemmi che spesso si usano per apparire migliori di quello che si è.

Con la partecipazione straordinaria di Boy George.

^SGli altri eventi^s

Sabato 4 maggio, ore 00.30

discoteca Carmilla, Via Sancasciani 8

Una notte con tredici lune

Festa a tema anni ‘70

da Lunedì 6 a Mercoledì 8 maggio

Lunedì 6 / Martedì 7 / Mercoledì 8 maggio, ore 16-19

Atrio del Palazzo Gambacorti, Lungarno Gambacorti, Pisa

Mostra fotografica Be Equal – Be Different

Mercoledì 8 Maggio, ore 18.00

Facoltà di Lettere, Aula Multimediale di Palazzo Ricci, via del Collegio Ricci 10, Pisa

Presentazione del libro “Fermati tanto così” di Matteo B. Bianchi

Mercoledì 8 maggio, ore 21.00

Teatro Rossini di Pontasserchio – Piazza Togliatti – Pontasserchio (PI)

Under My Skin

di Massimo Bavastro, regia e scene di Daniele De Plano, con Antonio Merone e Francesco Stella

L’ultima ora e mezza di una coppia. in un letto che è ora ring di due pugilatori, ora zattera di naufraghi, ora giaciglio per le carezze più disperate. L’ultima ora e mezza a cercarsi per far sì che non sia l’ultima. L’ultima volta per fare l’amore per far sì che non sia l’ultima volta che si fa l’amore. Perdersi e ritrovarsi di continuo nella deriva schizofrenica del finale della storia. Ma le recriminazioni stanno sempre in agguato; le parole perdono la misura -e alla fine mostrano la corda. E uno dei due se ne andrà per sempre

Giovedì 9 maggio, ore 22.00

Circolo Arcigay Absolut, via Mossotti 10, Pisa

Presentazione del libro “Il sacrificio dell’istrice” di Omar Cerchierini