Anche a Milano la petizione per il registro delle unioni

di

Dopo Roma, anche a Milano l'associazione Certi Diritti lancia la raccolta di firme per le deliberedi iniziativa popolare che istituiscano il registro delle unioni civili e le pari...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1393 0

Durante una conferenza stampa tenutasi oggi a Milano, l’Associazione Certi Diritti ha lanciato una raccolta di firme su due delibere di iniziativa popolare che puntano una ad istituire il registro delle unioni civili nel capoluogo lombardo e l’altra a garantire pari opprtunità a tutti i cittadini. A presentare l’iniziativa c’erano Yuri Guaiana, segretario di Certi Diritti e Leonardo Monaco, anch’egli iscritto all’associazione.

Nel dettaglio, la delibera sul registro delle unioni civili, qualora raggiungesse il numero di firme necessario, oltre ad introdurre il registro in questione impegna assessorati e uffici competenti a tutelare e sostenere le unioni civili, "al fine di superare situazioni di discriminazione e favorirne l’integrazione e lo sviluppo nel contesto sociale, culturale ed economico del territorio".

Il testo sulle pari opportunità, invece, impegna il Comune a contrastare e prevenire le forme di discriminazione basate sul genere, la disabilità, l’orientamento sessuale, l’età, l’etnia e il credo religioso "anche attraverso l’istituzione di un settore specifico che svolga funzioni di monitoraggio, ricerca e assistenza alle vittime di discriminazioni dirette e indirette.

Alla conferenza stampa di lancio dell’iniziativa hanno partecipato tra gli altri Moni Ovadia che ha portato il suo sostegno all’iniziativa ricordando quanta sofferenza provoca questo ritardo nel riconoscere diritti e pari opportunità per tutti. Insieme a lui sono intervenuti Marco Mori del CIG – ArcigayMilano e Rosaria Iardino di Equality Milano. L’iniziativa segue quella analoga già intrapresa a Roma il cui sito di riferimento, dove trovare informazioni sulle modalità di adesioni è Teniamofamiglia.blogspot.com

Leggi   Milano, 17enne bullizzato dal professore: «A casa mia i fro*i li cerchiamo e li massacriamo»
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...