Anche le Hawaii si apprestano a riconoscere le coppie gay

Domani il Senato si esprimerà su un testo che è già stato approvato dall’assemblea legislativa. I conservatori protestano nella Capitale, ma le associazioni sono ottimiste.

Il senato dello stato delle Hawaii voterà domani un progetto di legge sulle unioni civili. Se dovese passare, fornirà alle coppie dello stesso sesso dello stato nordamericano tutti gli stessi diritti e benefici di cui godono le coppie eterosessuali sposate. Il testo a superato senza problemi il voto dell’assemblea legislativa, ma si è arenato in seguito alle proteste dei conservatori.

Alan Spector dell’associazione lgbt Equality Hawaii, si è detto ottimista riguardo alla possibilità che il testo diventi legge.

"Questo disegno è già stato approvato – ha dichiarato -. Penso che il legislatore abbia colto la sostanza e la necessità di una legge del genere." Ieri, centinaia di conservatori si sono riversati per le strade della Capitale per protestare contro la possibile nuova legge. Molti hanno sostenuto che il matrimonio è una prerogativa esclusiva di un uomo e una donna, senza tenere conto che, se approvata, la legge non avrebbe alcun effetto sull’attuale legislazione che riguarda il matrimonio.