Antiprincipesse: fiabe contro gli stereotipi e la bellezza perfetta

Donne attuali che si autodeterminano, senza nessuno che debba salvarle. Dai 7 agli 11 anni

La collana argentina di Editorial Chirimbote ha lanciato un interessantissimo progetto letterario per bambini, una collana di libri intitolata “Antiprincipesse“, pubblica Edizioni Rapsodia.

Antiprincipesse“, il cui primo libro sarà dedicato a Frida Kahlo, è un punto di vista nuovo e differente sugli stereotipi di genere e sulle pari opportunità, che rompe con le convenzioni sociali e con le fiabe classiche, andando a rappresentare un mondo più moderno, tenendo conto del contesto sociale che è sempre in continuo cambiamento, e fornisce storie molto più umane, interessanti e “imperfette”. Imperfezioni che, in questo caso, sono proprio la cosa più bella da poter insegnare ad un bambino, che è giusto che cresca e maturi senza l’idea di uomo e donna perfetti, che rappresentino un preciso ruolo nella società.

Le Antiprincipesse sono quelle donne che non aspettano che qualcosa gli accada, non attendono il principe azzurro che le venga a salvare, inermi e in balia della vita, ma agiscono di loro stessa spontaneità, “sporcandosi le mani” per ottenere i propri obiettivi. Sono donne forti, attuali, che si autodeterminano.

I libri in questione sono pensati per bambini dai 7 agli 11 anni, e ognuno di essi avrà come protagonista una donna dell’America Latina, donne che con sudore e talento, senza castelli o gioielli, si sono fatte strada da sé, anche nelle circostanze più difficili e complicati.

Ti suggeriamo anche  Nuovo attacco al Papa: incontrò e incoraggiò la funzionaria Usa omofoba

E attenzione: oltre alle Antiprincipesse, promette Editorial Chirimbote, arriveranno anche gli Antieroi!