Approda in Versilia il meeting del turismo gay

di

Si terrà alla fine di settembre a Viareggio il prossimo meeting dell’associazione internazionale degli operatori turisti GLBT e gay-friendly, come il consorzio toscano Friendly Versilia.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1067 0

VIAREGGIO – Si terrà nell’ultimo week end di settembre il prossimo Symposium della International Gay & Lesbian Travel Association (IGLTA), l’associazione internazionale che raggruppa gli operatori in ambito turistico che si rivolgono alla clientela gay, lesbica e trans. La decisione di scegliere la costa tirrenica toscana non è casuale, vista la presenza del consorzio Friendly Versilia che ha fatto sorgere e sviluppare un’interessante e vitale realtà turistica a Torre del Lago, sottraendo il lungomare ad un degrado che sembrava inarrestabile. Oggi la marina pullula di locali, bar, ristoranti, bagni e attività commerciali varie rivolte a gay, lesbiche, trans, bisex and friends e che accolgono turisti che vengono dall’Italia e dall’estero. Da qui la decisone dell’IGLTA di incontrarsi a Viareggio dal 28 al 30 settembre, a chiusura della stagione turistica estiva.
Così come esiste un turismo culturale, religioso, sportivo, naturalistico, eccetera, esiste anche un turismo gay-lesbico. La IGLTA è la più importante associazione a livello mondiale del genere, intenta a incrementare e migliorare questo tipo di turismo attraverso l’educazione, la promozione e la costruzione di una rete di operatori e servizi. È stata fondata nel 1983 da appena 25 fondatori e oggi invece i membri hanno superato il migliaio. Fanno parte della IGLTA compagnie aeree come Qantas, American Airlines, Air New Zealand e KLM (l’Alitalia brilla per la sua assenza), alberghi come l’Hilton di Toronto e il Cervantes di Parigi, la compagnia di spettacolo Le Cirque du Soleil, gli eventi sportivi Gay Games e Out Games, solo per citarne alcuni. (RT)

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...