Fondò l’Arcigay: a 76 anni Pietro Tarallo si unisce civilmente per la prima volta

di

Alla cerimonia anche Claudio Tosi, presidente di Arcigay Genova: "Gli dobbiamo molto".

CONDIVIDI
384 Condivisioni Facebook 384 Twitter Google WhatsApp
4469 0

Pietro Tarallo, scrittore di viaggi e tra i fondatori dell’Arcigay, si è unito civilmente con il compagno alla veneranda età di 76 anni.

Sabato 16 settembre il giornalista e scrittore Pietro Tarallo si è unito civilmente con l’avvocato napoletano Massimo Bisceglie: a celebrare l’unione il sindaco della cittadina, Adolfo Olcese.

Tarallo, storico attivista per i diritti della comunità LGBT (sin dagli anni ’70), scrive così sulla sua pagina Facebook: “Il giorno dopo. A 76 anni mi sono sposato per la prima volta, con Massimo mio compagno da cinque. Ho solo questa foto all’uscita dal Municipio, emozionati e accolti da una pioggia di riso lanciato dai molti amici presenti”.

Alla cerimonia è intervenuto anche Claudio Tosi, presidente di Arcigay Genova: “Dobbiamo molto a Pietro, è stato uno dei primi in Italia a lottare per i nostri diritti. E sono felice di essere qui oggi, vuol dire che le nostre battaglie hanno sortito il loro effetto”.

Leggi   Coppia gay festeggia l'unione civile, minacciata di morte sui social dall'Islam radicale
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...