Arcigay su ddl Cirinnà: “No al calvario, pronti alla mobilitazione”

di

Arcigay Nazionale si dichiara soddisfatta della decisione ma dice no all'ennesimo calvario

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2749 0

“Accogliamo con positività la notizia della calendarizzazione del ddl sulle unioni civili per il prossimo 26 gennaio al Senato“: Lo ha dichiarato Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay.

“È la prima volta – prosegue – che nel nostro Paese il dibattito sul riconoscimento dei diritti delle coppie formate da persone dello stesso sesso giunge al voto del Parlamento e questo sicuramente è un dato importante. Non dimentichiamo però né il ritardo con cui giungiamo a questa tappa né i motivi e gli argomenti che hanno prodotto questo grave ritardo. E non dimentichiamo nemmeno i continui rinvii che hanno caratterizzato il percorso di questo progetto di legge. Perciò il nostro ottimismo deve inevitabilmente fare i conti con una certa diffidenza. L’appello è che questo dibattito non si trasformi nell’ennesimo calvario, ma che si riesca a mettere al centro il benessere delle persone di cui la legge parla e a trattarle, finalmente, come cittadine e cittadini con pari dignità e diritti. Ai parlamentari che hanno chiaro il valore di questa battaglia chiediamo l’impegno a ottenere il miglior risultato possibile”.

“Lanceremo una grande mobilitazione in tutto il Paese a sostegno del percorso verso l’uguaglianza e per i diritti, chiamando con noi tutti i cittadini e tutte le organizzazioni che vogliono una Italia più civile e più giusta”, conclude Gabriele Piazzioni.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...