Asl rifiuta le cure ormonali a transessuale detenuta

Certi Diritti denuncia “comportamento discriminatorio della asl di terni che rifiuta le cure ormonali a transessuale detenuta”. Esposto in procura e interrogazione parlamentare dei Radicali.

"Il gravissimo comportamento della Asl di Terni che ha deciso di non dare assistenza terapeutica ad una transessuale detenuta nel carcere di Terni, è gravissimo". E’ quanto rende noto l’associazione radicale Certi Diritti. "Ancora più grave sono le ragioni addotte dalla Asl, basate sull’ignoranza e il pregiudizio discriminatorio, per le quali è dovuto intervenire il Giudice di Sorveglianza che con un’ordinanza ha detto alla Asl di garantire la somministrazione gratuita degli ormoni".