Attesa per domani la sentenza per “Svastichella”

Seconda udienza, domani, per l’aggressore di Dino e del suo compagno fuori dal Gay Village. Arcigay Roma: «Potrebbe arrivare anche la sentenza»

«Domani alle ore 10.45 si terrà la seconda udienza del processo ad Alessandro Sardelli, detto "Svastichella", nel corso della quale ci saranno la discussione delle parti civili e della difesa, alle quali seguirà, probabilmente, la sentenza». Così fa sapere Arcigay Roma con una nota. Nell’ultima udienza, che aveva visto Arcigay e Comune di Roma essere ammessi come parte civile nel processo, celebrato con il rito abbreviato, il pm Pietro Polidori aveva chiesto per Sardelli una condanna a dieci anni per tentato omicidio, porto illegale di armi, armi improprie e lesioni.

A decidere sarà il gup Rosalba Liso. "Svastichella", 40 anni, aveva aggredito all’alba del 22 agosto scorso, nei pressi del Gay Village, all’Eur, due uomini, Giuseppe e Dino, urlandogli contro "Fate schifo perché siete gay". Ad avere la peggio nell’aggressione fu Dino, 31 anni, al quale Sardelli perforò il polmone con il coccio di una bottiglia. Durante l’udienza del 19 novembre "Svastichella" chiese scusa e dichiarò addirittura di «non avere niente contro i gay».

Ti suggeriamo anche  "Perchè non sono più lesbica", l'incontro di Biella è stato annullato: sala revocata a Nausica Della Valle