Atti omofobi in Polinesia

di

Nelle isole Samoa si cuole vietare il matrimonio tra omosessuali, mentre due pastori metodisti delle isole Tonga citano in giudizio la Chiesa metodista della Nuova Zelanda per aver...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1920 0

Nuovo attacco contro l’omosessualità in Polinesia. Al Parlamento delle isole Samoa americane, situate nella parte orientale dell’arcipelago delle Samoa, amministrate dal 1951 da un governo dipendente da Washington, il deputato Su’a Carl Shuster ha presentato un progetto di legge che vieta il matrimonio alle coppie dello stesso sesso.
Nell’arcipelago di Tonga, invece, monarchia parlamentare a maggioranza protestante, due amministratori della Chiesa metodista hanno deciso di citare in giudizio la Chiesa metodista della Nuova Zelanda per aver accettato l’ordinazione di omosessuali. Per i due ministri di culto delle isole Tonga, l’ordinazione di un ministro che abbia uno stile di vita omosessuale è contraria ai principi fondatori della Chiesa metodista, movimento che vuole tornare alle origini della riforma enunciata da John Wesley alla fine del 18esimo secolo. Il caso sarà discusso ora dall’Alta Corte della Nuova Zelanda.

Leggi   Mondiali in Russia, fan inglese intimato di nascondere la bandiera rainbow
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...